ASCOLI PICENO – Un’esperienza formativa oltre confine per i florovivaisti del Piceno e l’Asteria, Istituto per lo Sviluppo Tecnologico e la Ricerca Applicata. Alcune aziende florovivaistiche, supportate dall’istituto, parteciperanno infatti a Flora 2006, la ventisettesima edizione della fiera internazionale di floricoltura che si terrà a Bratislava dal 26 al 30 aprile.
Su un’area interna di oltre settemila metri quadrati ed una esterna di quattromila, lo scorso anno la manifestazione ha vantato la partecipazione di 162 espositori, tra slovacchi ed esteri, e di  70 mila visitatori. Si tratta dunque di una rassegna estremamente importante per gli operatori del settore che intendono aggiornare le proprie conoscenze sul comparto e incontrare buyer internazionali.
La visita alla manifestazione sarà inoltre seguita da un tour formativo in alcune aziende di Liberec, piccola regione della Repubblica Ceca, nota soprattutto per la varietà dei suoi eco-sistemi che hanno portato alla creazione di diverse aree protette. In particolare, saranno prese in considerazione le varie aziende del comparto della floricoltura e dell’orticoltura e i centri di micropropagazione, un’occasione per poter accrescere la conoscenza anche in tema di ricerca, innovazione e tendenze del settore.
Lo sviluppo dell’ortoflorovivaismo, uno dei punti di forza del sistema agricolo del nostro territorio, è interessato da un’evoluzione continua che va supportata da un’adeguata attività di ricerca. Ed è proprio nell’ottica di ricerca e innovazione che Asteria sta curando la realizzazione di un Centro di Micropropagazione a servizio del territorio Piceno, in cui, attraverso l’utilizzo di piante madri sane, si lavorerà a servizio del risanamento delle specie e varietà che presentano problemi fitosanitari, il miglioramento genetico e la qualificazione igienico sanitaria del settore.
Tale iniziativa va ad arricchire e valorizzare gli studi già compiuti da Asteria su questo comparto particolarmente florido nel Piceno e riconferma ulteriormente l’Istituto quale motore fondamentale di sviluppo delle piccole e medie imprese agroalimentari del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 308 volte, 1 oggi)