Filottranese-Cuprense 1-3
FILOTTRANESE: Coppari, Ciccarelli, D’Ercoli, Vergoni, Dignani (35’st Morresi), Filipponi, Trombettoni (1’st Valle), Meschini, Micucci (22’st Squadroni), Strappini, Marchigiani. All: Bacci.
CUPRENSE: Mori, Troiani, Gabrielli, Alighieri, Rossi, Cocciaretto, Splendiani U. (40’st Carosi), Perozzi (42’st Crescenzi), De Marco, Vivani (30’st Ottaviani), Splendiani S. All: Clerici.
Arbitro: Camertoni di Macerata.
Reti: 10’ pt De Marco, 20’pt Gabrielli, 11’st Micucci, 15’st Splendiani U.
Note: Ammoniti Meschini (F), Gabrielli (C).
ùSpettatori 100 circa.
FILOTTRANO – La gara rispetta pienamente i pronostici della vigilia. La Filottranese, matematicamente retrocessa, incamera l’ennesima sconfitta di questo campionato. Gli uomini di Bacci, affrontano la gara con troppa superficialità, la stessa che ha condizionato l’intera stagione. La Cuprense, per contro, arriva a Filottrano con un intento preciso: vincere, per rientrare a pieno titolo nella corsa ai play off. Gli ospiti non deludono le aspettative e arrivano i 3 punti arrivano.
Contemporaneamente la Vis Macerata viene “saccheggiata? in casa per mano del Matelica (1-2). La Vis Carassai in trasferta, divide la posta con la Folgore Falerone (2-2). Grazie alle battute d’arresto delle due Vis, la Cuprense le scavalca entrambe, agguantando la quinta posizione in graduatoria.
Tornando alla gara di domenica scorsa, come già detto in precedenza, gli ospiti non hanno dovuto faticare troppo per raggiungere lo scopo. Nonostante le importanti assenze di Lucidi, Armando Splendiani e Calabrini, già al decimo la Cuprense fa capire le sue intenzioni: Vivani si decentra, dribbla un uomo e mette in mezzo per De Marco che di testa infila Coppari.
Passano 10 minuti e gli ospiti mettono al sicuro il risultato. Fuga sulla sinistra palla al piede di Gabrielli, dopo 30 metri il terzino entra in area e scocca il tiro che gonfia la rete. Il primo tempo si trascina fino alla conclusione senza grandi emozioni, con gli ospiti che fanno girare palla e contengono gli avversari.
Nella ripresa, all’undicesimo, i biancorossi accorciano le distanze con Micucci. Neanche il tempo di festeggiare, che dopo 4 minuti Umberto Splendiani pone fine all’incontro con un preciso diagonale che infila per la terza volta Coppari.
Il rientro a Cupra Marittima non poteva insomma essere migliore. A 90 minuti dal termine la Cuprense si trova in zona play-off con un vantaggio di una lunghezza sulla Vis Carassai e due sui maceratesi. Domenica al Fratelli Veccia sarà di scena la Vigor Pollenza, a caccia di punti per evitare i play-out, ma gli uomini di Clerici faranno del tutto per conquistare la vittoria che significherebbe play-off.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 313 volte, 1 oggi)