SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arriva la vittoria numero 13 per la squadra di hockey in line della Pattinatori Sambenedettesi che sabato 22 aprile ha battuto a domicilio il Grosseto. I rossoblu sono ora attesi dall’ultimo impegno della stagione, il recupero della seconda giornata al cospetto della vicecapolista Ariccia – vincente ieri sull’Arezzo – che molto probabilmente si disputerà sabato prossimo, nel Lazio. Gli uomini di James Paxton partono con l’importante vantaggio dei 3 punti in più in classifica, guadagnati proprio in occasione dello scontro diretto giocato presso il pattinodromo Flavio Panfili. Finì 5-2 in favore di Vagnoni e soci.
Tornando alla trasferta di Grosseto i rossoblu hanno fatto leva sulla grande giornata di Mauro Chiappini, protagonista indiscusso del pomeriggio maremmano con quattro reti. Il giovane attaccante di Paxton, dopo un avvio di stagione poco produttivo, anche in virtù dell’infortunio all’inguine che lo ha tormentato per svariate settimane, ha indovinato un finale tutto in crescendo: nel precedente turno, contro l’Arezzo, un hat trick (tre gol), ieri addirittura uno in più.
Arma in più della compagine marchigiana, che a Grosseto ha dovuto fare a meno degli acciaccati Adriano D’Onofrio e Romolo Talamonti, anche il capitano Mauro Vagnoni, autore di un gol e, soprattutto, pregevole assist man: due, da manuale, appannaggio del citato Chiappino.
Unica nota stonata della gara, come ha avuto modo di sottolineare coach Paxton, nel dopopartita, la linea difensiva – formata da Capecchietti, Montenovo e Ficcadenti – a volte un poco lenta. «In molte circostanze siamo stati un po’ macchinosi e poco lucidi in fase di costruzione del gioco. Questo deve accadere sempre di meno, anche perché nell’hockey, come in molti altri sport di squadra, vince chi fa meno errori», è stata l’analisi del tecnico canadese. Che poi ha precisato: «Contro squadre che non hanno nulla da perdere, come l’Arezzo, l’atytenzione deve essere massima».
Lo sguadro ora è rivolto alla trasferta in terra laziale, quando i rossoblu si giocheranno la promozione in A2. Basterebbe un punto, ma in casi come questi i conti non vanno fatti. Coach Paxton per l’occasione tenterà di recuperare gli indisponibili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 335 volte, 1 oggi)