MONTEPRANDONE – Centobuchi-Biagio Nazzaro termina con l’apoteosi biancoceleste. Si festeggia una promozione che alla viglia del torneo era assolutamente inaspettata. A farne le spese quella Jesina che termina al secondo posto – i “leoncelli sono addirittura caduti in quel di Porto Sant’Elpidio (2-1) – , ma che in virtù dell’organico di prim’ordine, sembrava dovesse recitare il ruolo di grande favorita.
Tra i primi a commentare la giornata di festa tutta biancoceleste, il presidente Marocchi: «Una vittoria bellissima, nessuno avrebbe creduto di poter arrivare a raggiungere questo traguardo. Tutto merito della squadra composta da giovanissimi, del mister e della società. Il futuro? Per il momento godiamoci la vittoria, per il resto vedremo in seguito».
Tra un gavettone e l’altro abbiamo rubato qualche minuto a mister Giuseppe De Amicis<, che al primo anno in panchina ha subito guadaganto un risultato di prestigio. «È stata la vittoria di tutto il gruppo – ha esordito il tecnico teramano -, da condividere con la società. Il rapporto di perfetta sintonia che siamo riusciti ad instaurare è stato il nostro punto di forza. La gara di oggi (ieri per chi legge, ndr) è stata la degna conclusione di un campionato straordinario. Nessuno più di noi meritava la serie D».
In merito al futuro, il tecnico biancoceleste non si sbilancia più di tanto: «È troppo presto per parlarne; per ora ci godiamo la vittoria, anche sarebbe un grande onore poter rimanere dove sono».
Il direttore tecnico Enzo Alessandrini racconta: «È stata una vittoria inaspettata, una grande vittoria, sofferta fino alla fine. Nessuno avrebbe scommesso a inizio campionato su un epilogo simile. La squadra, giovanissima, era stata pensata per la salvezza ed invece si è dimostrata la vera e propria rivelazione del torneo. Tutto merito del Mister, dei ragazzi e della dirigenza. Un grande grazie a tutti coloro che hanno contribuito al successo finale, compresi i tifosi che ci hanno sostenuto e seguito nel lungo cammino. In settimana organizzeremo una grande festa in piazza per festeggiare tutti insieme questo strepitoso traguardo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 331 volte, 1 oggi)