Montottone-Real Centobuchi 2-1
MONTOTTONE: Illiano, Crudeli, Paccapelo, Cappella, Benedetti, Volpi, Cudini, Mentili, Balestrino, Castrica, Boccatonda. Ascenzi, Pietà, Cinti, Crocetti, Maritozzi, Muzi. All. Montanari.
REAL CENTOBUCHI: Vagnoni, Capecci, Giangrossi, Traini, Di Michele, Mandozzi, De Angelis, Cappelli, Amatucci, Galiè, Gaetani. Sciamanna, Zingarelli, Almonti, Capriotti, Carlini, Mozzoni. All. Di Michele.
Reti: 5’ Amatucci (R), 15’ Cudini (M), 65’ Castrica (M).
Arbitro: Alfonsi di Ascoli Piceno.
MONTOTTONE – Il Real Centobuchi esce da Montottone con in tasca la matematica certezza di disputare i play off nonostante la sconfitta subìta. Avversario nella prima sfida promozione, sabato prossimo, il Castignano.
La partita inizia bene per i ragazzi di mister Di Michele che al 3’ hanno una buona occasione con Amatucci che ruba palla sulla trequarti, entra in area di rigore ma lascia partire un diagonale deviato in angolo da Illiano. Passano due minuti e gli ospiti si portano in vantaggio con il solito Amatucci che beffa con un preciso pallonetto il portiere gialloblu in uscita. Il Montottone non può permettersi di perdere e prova ad attaccare con maggiore intensità. Il pari arriva al quarto d’ora ad opera di Cudini che mette in rete di testa un preciso cross dal calcio d’angolo battuto da Cappella.
Il Montottone una volta raggiunto il pari tenta di realizzare il colpo del ko, ma il Real Centobuchi è ben messo in difesa e sono pochi gli spunti interessanti degli attaccanti locali; l’unica occasione arriva al 37’ da una punizione dal limite dell’area battuta da Castrica con il suo interno sinistro ma Vagnoni è attento e respinge di pugni.
Verso la fine del primo tempo bella discesa di De Angelis sulla fascia destra, prova a mettere in mezzo all’area il pallone ma il suo è un passaggio al difensore del Montottone Crudeli.
Nella ripresa subito due occasione per i locali con Cappella che manda fuori un diagonale a mezz’altezza calciato dal limite dell’area piccola e il solito Castrica che impegna in tuffo Vagnoni che non si fa sorprendere.
Per il Real ci prova De Angelis da 30 metri con il pallone alto sulla traversa. Al 65’ si materializza il vantaggio del Montottone; punizione dalla trequarti dello specialista Cappella, pallone che spiove in area e Castrica di testa mette in rete.
A questo punto si aspetta solo di ricevere belle notizie dagli altri campi ma il Real non ci sta proprio a perdere questa partita e alla mezz’ora Cappelli fa trattenere il respiro ai tifosi gialloblu andando a colpire l’incrocio dei pali con una punizione battuta dal vertice sinistro dell’area di rigore.
Fino al triplice fischio del signor Alfonsi di Ascoli Piceno, che a dire il vero oggi non era in grandissima forma, la partita non offre altre emozioni ma solo due certezze: la contemporanea sconfitta di Monsampolo, Montefiore e Monterubbiano consentono al Real Centobuchi di accedere alla griglia play off. Per il resto gli ultimi 90 minuti forse non saranno sufficienti per determinare la vincitrice di questo campionato molto avvincente.
Per quanto concerne il Real Centobuchi si torna in campo martedì 25 aprile con la seconda partita di semifinale di Coppa Marche di seconda categoria in quel di Civitanova contro la Vis; sarà sufficiente un pari per disputare la finalissima.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 251 volte, 1 oggi)