SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La folle corsa di un uomo alla guida di un’auto si è conclusa nel tardo pomeriggio di ieri in Via Roma grazie all’intervento di due vigili urbani. Tutto è iniziato nel primo pomeriggio, quando due agenti della Polizia Municipale hanno notato una vettura che procedeva nelle vicinanze della zona portuale con un’andatura pericolosa, rischiando di mettere a repentaglio l’incolumità di pedoni e degli altri mezzi.
I due agenti, in sella ai rispettivi scooter, hanno cercato invano di fermarlo. L’uomo alla guida dell’auto ha continuando la sua corsa fino a Grottammare, salendo ripetutamente su alcuni marciapiedi, tra l’incredulità dei passanti.
L’autore del folle gesto ha pensato bene di continuare la sua bravata tornando a San Benedetto e piombando con la sua andatura sconsiderata tra le vie del centro. Vista la pericolosità della situazione, uno dei vigili urbani che erano al suo inseguimento, al passaggio della vettura nei pressi della stazione ferroviaria, ha usato la propria pistola d’ordinanza sparando alle gomme e colpendone una.
L’ostacolo imprevisto non ha frenato la lunga corsa dell’uomo al volante: con una ruota fuori uso ha continuato fino alla centralissima Via Roma, dove tuttavia si era appostata un’auto della polizia, su opportuna segnalazione dei vigili urbani. Uno dei poliziotti ha sparato un altro colpo alle gomme dell’auto, fermando definitivamente la pericolosa fuga del conducente.
Il protagonista della bravata è stato tratto in arresto: ancora ignoti la sua identità e i motivi che hanno dato origine al folle gesto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.176 volte, 1 oggi)