RIPATRANSONE – Un palco buio, nessuna scenografia, esclusivamente due leggi e due ‘occhi di bue’ ad illuminare le figure degli interpreti della serata teatrale: Lucia Ferrati, che è già salita sul palco del Teatro della Parola nella scorsa edizione, e Pietro Conversano.
Lo spettacolo, “Deliri a due”, ha portato in scena una serie di dialoghi di e sulla coppia tratti dalle opere di Ionesco, Landolfi, Pinter, Palazzeschi, Campanile, Valentin, e intermezzati da alcuni scritti di Ennio Flaiano.
I dialoghi posti al centro della narrazione, a volte assurdi e paradossali, a volte isterici e comici, sono stati ben interpretati dagli attori, che hanno unito gestualità e carica vocale.
Una piacevole serata che ha avuto un’unica stonatura: il pubblico. Una scarsa adesione che sicuramente nè gli attori nè gli organizzatori meritavano, perchè i protagonisti sulla scena hanno dato il meglio di sè, e sono stati molto bravi a tenere alta l’attenzione del pubblico, sia con la gestualità che con il tono vocale.
Il pubblico, quello in sala, ha comunque dimostrato di apprezzare la performance.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 340 volte, 1 oggi)