SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Otto su otto. Un ruolino di marcia impeccabile, quello intrapreso dalla Riviera Samb Volley nella poule play out. Un en plein che non può far altro che ingigantire i rimpianti in casa rossoblu. La salvezza è stata conquistata matematicamente già due turni prima della conclusione degli spareggi per non retrocedere. A un cammino a fasi alterne, quello intrapreso nel corso della stagione regolare, ha fatto seguito un’impennata decisa.
«Disputare i play off era assolutamente alla nostra portata – confessa Luca Falgiatori, palleggiatore, nonchè capitano della formazione rossoblu – anche perchè sul finire di stagione abbiamo perso malamente delle gare (contro Treia, Santa Maria Nuova e Montalbano, ndr). Quei punti ci sarebbero tornati utili adesso: avremmo potuto accedere agli spareggi promozione anche attraverso la poule play out, contendendo il primo posto (che, stranezze del regolamento, consente l’accesso alla fase successiva, ndr) al Treia».
In sintesi: la compagine di coach Beppe Moriconi è qui a rammaricarsi per quello che poteva essere e invece non è stato. Lui (palleggiatore), il più grande dei fratelli Falgiatori – l’altro, Mario (centrale), classe ‘81, è 2 anni più piccolo – si fa portavoce dell’umore di uno spogliatoio che, vuoi gli infortuni, vuoi un pizzico di superficialità nella preparazione settimanale, ha visto sfuggirsi di mano l’obiettivo di inizio stagione.
«Nel girone di andata della regular season abbiamo battuto sia il Monte San Giusto, che era secondo, che il Civitanova, terzo, dimostrando di poter dire la nostra nei quartieri alti della graduatoria. Poi…».
Poi qualche infortunio di troppo, unitamente a una condizione fisica in fase calante ha fatto il resto. C’è dell’altro?
«Avremmo forse potuto impegnarci di più (a coach Moriconi fischieranno le orecchie…, ndr) in alcuni frangenti. Nel corso dei play out siamo riusciti proprio a dare tutti quel qualcosa in più che ci ha permesso di salvarci senza troppe preoccupazioni».
Un giocatore che a suo avviso ha contribuito più degli altri al raggiungimento dell’obiettivo.
«Francesco Ciancio: ha avuto il rendimento non tanto più elevato, quanto più continuo. E mi riferisco sia alla fase regolare, che alla poule salvezza».
E Luca Falgiatori?
«Ho fatto la mia parte, giocandomi sempre il posto con Marini. Il prossimo anno? Non ne ho ancora parlato con la società. Spero comunque di restare, sono qui da tanti anni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 497 volte, 1 oggi)