SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si chiude, finalmente, l’intricato caso Ghomsi, il calciatore di colore attualmente in forza al Perugia (C1/B), che lo scorso 4 settembre, nel corso della seconda giornata di campionato, venne schierato dal Genoa nonostante il turno di squalifica da scontare. Nel pomeriggio la Caf ha tolto, come prevedibile, dopo il pronunciamento di ieri della Corte federale, 3 punti al Genoa, restituendoli al Ravenna. Ripristinata in sostanza la decisione del Giudice Sportivo, che a suo tempo assegnò la vittoria a tavolino ai romagnoli.
A questo punto cambia radicalmente la graduatoria nella divisione A: il Genoa si vede scalzato dallo Spezia, che torna capolista con una lunghezza di vantaggio sui “cugini” liguri, mentre il Ravenna raggiunge quota 40, vale a dire in una posizione che gli garantisce, o quasi, la salvezza.
Tradotto: la Samb, in piena lotta per non retrocedere, e che proprio domenica riceverà la visita del Genoa, dovrà fare la corsa sul Pizzighettone, che ha gli stessi punti degli uomini di Gigi Voltattorni (36), ma che è avvantaggiato per quanto concerne la differenza reti. In soldoni: qualora le due formazioni terminassero in parità la stagione regolare, ad essere penalizzati sarebbero proprio i rossoblu.
Di seguito la nuova classifica del C1/A.
Spezia 56, Genoa 55, Teramo 50, Monza 49, Pavia 48, Padova 45, Salernitana 45, Cittadella 44, Novara 44, Pro Patria 43, Giulianova 40, Ravenna 40, Pizzighettone 36, Samb 36, Pro Sesto 35, San Marino 33, Lumezzane 29, Fermana 13.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 901 volte, 1 oggi)