SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Noi non azzeriamo nulla, se Ciccioli azzera la candidatura di An, ne prendiamo atto», così il vicecoordinatore comunale di Forza Italia Bruno Gabrielli “corregge? la versione data appunto da Ciccioli, coordinatore regionale di An, dell’esito della riunione tra tutti i segretari dei partiti di centrodestra, che si è svolta mercoledì 19 aprile nella sede dell’Udc di Ancona.
«Quella di “azzerare? le candidature», riprende Gabrielli, «è stata una proposta che non è passata. Semmai i candidati hanno fatto un passo indietro per permettere di guardare alla disponibilità delle liste civiche nei nostri confronti. Ma è chiaro che se non dovesse emergere una figura che aggrega tutti, noi rimaniamo con la nostra candidatura, che è quella dell’ex sindaco Martinelli, sostenuta anche dal Pri, oltre che dalla sua propria lista civica. Fiscaletti? Non ci ho mai parlato. Ma viste le sue prime dichiarazioni dopo l’annuncio della candidatura, mi sembra che lui stesso si sia autoescluso. Se non si riconosce nella cultura moderata e liberale del centrodestra è evidente che non può essere candidato da noi. Il centrodestra sta comunque lavorando in maniera serena e scevra da ogni preconcetto. Stiamo valutando ipotesi a 360 gradi. Del resto quello che i partiti avevano detto a San Benedetto pochi giorni fa è stato ribadito ieri ad Ancona: c’è l’intenzione di andare uniti alle elezioni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 424 volte, 1 oggi)