SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I campionati di calcio a 5 volgono al termine ed a sole due giornate dalla conclusione delle regular season, in concomitanza della pausa pasquale, cerchiamo di fare il punto della situazione nel girone C della Serie C2. Partiamo dalla vetta della classifica dove oramai il discorso è a due: tra il Grande Toro e la Juventina. I fermani hanno due punti di vantaggio sui montegranaresi e questo, alla fine, potrebbe essere determinante. Se così fosse, la rincorsa della Juventina culminata proprio nel vittorioso scontro diretto sarebbe vanificata dall’infausto quanto inaspettato pareggio casalingo contro il Sant’Elpidio a Mare.
Per quanto riguarda la zona play-off, la sicurezza del posto, oltre ad una del duo di testa, lo ha solo la Montegranarese. Per il resto, gli altri due posti attualmente sono appannaggio del San Crispino e del Real Monturano: mentre gli elpidiensi hanno la quasi certezza di parteciparvi, più complicato è il percorso del Monturano.
Fuori dal discorso play-off oramai la Tecno Riviera delle Palme che con l’ultimo pareggio casalingo ha buttato alle ortiche la possibilità di giocarsi tutto proprio a Monturano. Tecno che quindi non ha più nulla da chiedere a questo campionato essendo virtualmente salva. Non matematicamente dato che il distacco dalla quintultima è si di sei punti e di quattro dalle sestultime…ma entrambe le formazioni incontreranno o il Grande Toro o la Juventina, assetate di punti: facile quindi pronosticare la salvezza pressoché certa per i rossoblu.
Capitolo play-out. Con l’Autolelli già retrocesso da tempo, e con il Libero Sport, la Libertà di Movimento e la S.S. Marche già da tempo con il pensiero ai play-out, rimane da assegnare solo un posto, il quintultimo, per veder completata la griglia. Attualmente, tale posizione è appannaggio del Piazza Immacolata che, salvo colpi di scena, difficilmente riuscirà ad abbandonarlo (Juventina in casa e Montappone fuori). Ma se dovesse riuscire a raggranellare una vittoria allora a rischiare sarebbero o la Virtus Samb od il Bocastrum United. I primi, a causa di parecchi infortuni, sono reduci da un girone di ritorno disastroso ma hanno la possibilità di riscattarsi e chiudere il discorso salvezza già dalla prossima gara casalinga dove ospiteranno il Futsal PSG. I secondi potranno eventualmente beneficiare dei tre punti, nell’ultima di campionato, sempre contro il Futsal PSG.
Ovvio che, occorre vedere come la pensa la formazione sangiorgese che, in ogni modo, non dovrebbe avere alcun obiettivo da raggiungere…e si sa che nel finale di stagione contano più le motivazioni che altro. Staremo comunque a vedere. L’unica speranza è di assistere ad un finale di campionato all’insegna della correttezza e soprattutto della lealtà.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 582 volte, 1 oggi)