MACERATA – Muove i primi passi il progetto della Provincia “Macerata – Cina?, che punta a sostenere le piccole e medie imprese interessate al mercato cinese. Su proposta dell’assessore alle Attività produttive, Silvia Bernardini, l’amministrazione provinciale ha deciso infatti di promuovere «canali permanenti e strutturali di relazioni economiche, culturali e politiche con la Cina», allo scopo di giungere in tempi utili a una proficua cooperazione economica basata soprattutto sul Made in Italy, sui marchi maceratesi e sulla qualità dei relativi prodotti artigianali, molto apprezzati in tutto il mondo.
«Quello del sostegno all’internazionalizzazione delle nostre imprese è uno degli obiettivi strategici del programma dell’amministrazione provinciale, e nel Bilancio 2006 del settore Attività produttive sono previste specifiche azioni politiche orientate in tale direzione», spiega l’assessore Bernardini.
La Cina è uno dei mercati più interessanti e pertanto pure la Provincia di Macerata guarda con attenzione a questo scenario, forte anche della tradizione che – ormai da quattro secoli – lega il territorio maceratese all’Oriente, grazie soprattutto a Padre Matteo Ricci, primo europeo a essere riuscito ad avvicinare le due diverse civiltà e a divulgare la cultura europea fra i cinesi.
È da tempo che si sta lavorando su questo fronte. Già dallo scorso anno il presidente Giulio Silenzi ha affidato alla consigliera provinciale Giovanna Foresi il compito di avviare un percorso informativo nelle piccole e medie aziende del territorio per approfondire, assieme agli imprenditori locali, i problemi delle relazioni con il Paese orientale e per individuare gli interventi necessari da mettere in pratica, affinché si realizzino davvero alcuni obiettivi di sviluppo economico che siano di interesse provinciale.
Ora si entra nella fase operativa con l’apporto di Patrizia Tambosso, docente universitaria e consulente di marketing cinese, già collaboratrice della Provincia di Siena per un analogo progetto di internazionalizzazione. Sarà lei a coordinare le varie iniziative di sostegno alle aziende, avendo una comprovata esperienza e conoscendo molto bene sia il Paese, sia la sua lingua (ha diretto infatti per diversi anni l’Ufficio Ice di Shangai). Fra i suoi compiti anche quello di promuovere l’immagine complessiva del territorio maceratese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 413 volte, 1 oggi)