SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il campionato è agli sgoccioli. Mai come quest’anno le categorie dilettantistiche hanno dovuto attendere le ultime giornate per festeggiare o salutare le formazioni partecipanti.
In Serie D ci sono ancore tre gare da disputare. La Val di Sangro con 17 punti di distacco dal vice Celano può considerarsi promossa. In coda, il Frascati, lontano 6 lunghezze dall’Urbino, è di contro destinata alla retrocessione diretta.
In Eccellenza è rimasta una sola partita. La “baby? Truentina disputerà la prossima stagione in Promozione. Il Centobuchi è ad un passo, nel vero senso della parola, dalla D: 3 punti lo separano dalla vice Jesina. L’ultimo atto della stagione domenica 23 aprile: Centobuchi-Biagio Nazzaro e Porto Sant’Elpidio-Jesina.
In Promozione rimangono due giornate. La Filottranese con sette punti di svantaggio dalla Jrvs Ascoli scenderà al piano di sotto. In testa la Recanatese ha 5 punti di vantaggio sul Montegranaro. Decisive le gare che restano.
In Prima Categoria ne mancano due. L’Azzurra Colli è retrocessa in Seconda Categoria con soli due punti conquistati in questa stagione. In cima, la Grottese ha cinque punti di vantaggio dall’Atletico Piceno. Determinanti gli incontri Monteprandonese-Grottese e Acquasanta-Atletico Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 302 volte, 1 oggi)