SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In vista delle festività pasquali s’intensifica il servizio di prevenzione e controllo del Commissariato di Polizia di San Benedetto. Nell’ambito dell’attività coordinata dal dirigente Marco Fischetto, negli ultimi giorni sono stati portati a termine alcuni interventi che hanno riguardato prevalentemente le verifiche dell’attuazione di provvedimenti restrittivi a carico di persone agli arresti domiciliari o sottoposte a misura di sorveglianza.
In seguito ai controlli effettuatti sono stati segnalati all’autorità giudiziaria, per infrazione dell’obbligo del foglio di via dal comune di San Benedetto, Tonino C., 39enne abruzzese, e Guido R., albanese di 20 anni. I due sono stati riaccompagnati alle loro residenze abituali.
Nel corso di un’altra operazione gli agenti del Commissariato hanno tratto in arresto due extracomunitari per inosservanza dell’ordine di abbandono del territorio nazionale. Si tratta di Monica B, 36enne cittadina palestinese, e di Ben Yaya K, marocchino di 24 anni, individuati la scorsa notte mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi della stazione ferroviaria.
Accompagnati in Questura, i due sono risultati gravati da precedenti reati tra cui truffa, furto e detenzione di sostanze stupefacenti. Il giovane cittadino marocchino è stato rinchiuso nella Casa circondariale di Marino del Tronto, mentre la donna, priva di documenti di riconoscimenti, è stata tradotta presso la Casa circondariale di Castrogno

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 240 volte, 1 oggi)