MONTEPRANDONE – Martedì 11 aprile 2006 la sede di Centobuchi dell’Asteria (Istituto per lo Sviluppo Tecnologico e la Ricerca Applicata) ha ospitato quaranta alunni delle scuole medie di Pedaso, organizzando per loro un laboratorio didattico teorico e pratico sull’ambiente marino, il mondo della pesca e la sua ecocompatibilità.
La visita ha rappresentato l’approfondimento delle lezioni tenute dai ricercatori di Asteria presso gli istituti scolastici dei comuni di Pedaso, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio. Il patrimonio ittico è stato il protagonista della giornata di studio, sia nella veste di importante risorsa nutrizionale sia come valore culturale da tutelare. L’aspetto scientifico del mondo marino è stato affrontato ponendo gli alunni a confronto con le varie specie ittiche, mettendo alla prova le loro conoscenze attraverso comparazioni e differenze.
Il workshop dell’11 aprile rientra nell’ambito di “Amare il mare?, un progetto che mira alla promozione didattica del settore ittico e alla diffusione del culto del mondo marino fra i giovanissimi. L’iniziativa proseguirà con ulteriori workshop e seminari incentrati sulle problematiche della piccola pesca; al termine di tutte le attività didattiche previste con il coinvolgimento di altri soggetti qualificati, si procederà con la realizzazione di lavori sul tema della pesca, del pescato e di tutta la filiera interessata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)