RIPATRANSONE – Alessandro e Claudio Iaconi, dell’Hotel Piceno, affermano che «Ripatransone ha molte risorse da far scoprire ai turisti, senza contare che siamo a pochi chilometri dal mare». Per valorizzare le nostre risorse occorre potenziare il turismo. «Il problema – ci spiega Claudio – è che i turisti non si rendono conto di questo valore e vedono Ripatransone quasi come una tappa piuttosto che una meta. Dobbiamo offrire al cliente tradizioni e strutture adeguate: c’è bisogno di un turismo che guardi al passato ma che sappia anche modernizzarsi».
Entrambi sono convinti che per far questo bisogna «collaborare tutti assieme, operatori della ristorazione e commercianti, perché rilanciare il turismo significa anche rilanciare il commercio: in questo senso, forse, le strutture ricettive fuori Ripatransone rischiano di allontanare i turisti dal paese».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)