SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Assessore allo Sport di Spinetoli e tecnico all’Istituto Alberghiero di San Benedetto. Ma non solo: allenatore della formazione Giovanissimi e responsabile della scuola calcio dell’Agraria Club. Tutto questo è Benito Erbuto, che da oltre vent’anni ha a che fare con i giovani; dispensa consigli, li vede crescere. «E’ uno dei motivi che mi spinge, quasi tutti i pomeriggi, a preparare il borsone e venire ad allenare i miei ragazzi», chiosa il diretto interessato. Le chiamano passioni. Quella che lo accomuna all’intero staff dell’Agraria. Dal presidente Luigi Lucque al custode del campo sportivo intitolato alla memoria di Sabatino D’Angelo, Giulio Oddi. Una grande famiglia. E a tale proposito gli allenatori della società bianco-viola si dicono soddisfatti della partecipazione dei genitori dei loto atleti. «Li seguono molto, invogliandoli a non saltare nemmeno un allenamento, e poi in trasferta sono sempre presenti. Vanno davvero elogiati», sottolinea.
Ma cè di più: «Siamo un punto di riferimento per l’intero quartiere», giura Erbuto, che poi precisa: «Qualsiasi tipo di attività parte da qui; se il quartiere Agraria fosse un corpo umano, noi ne saremmo il cuore». Olte 120 ragazzi compongono le sette formazioni del sodalizio di via Val Cuvia. «Sono qui da tre anni – argomenta il responsabile della Scuola Calcio – ho iniziato a seguire gli Esordienti, ora alleno i Giovanissimi. Il grande rammarico è quello di non essere riusciti, l’anno passato, a mantenere il Campionato Regionale».
Due grandi soddisfazioni hanno però fatto capolino in questo inizio di 2006: le semifinali nella Coppa Giovanissimi, perduta al cospetto dei più titolati pari età della Samb, e il triangolare che domenica 26 febbraio i ragazzi dell’Agraria hanno svolto insieme all’Esperia Viareggio e ad una formazione mista delle altre società sambenedettesi, a margine della celeberrima Coppa Carnevale di Viareggio.
E in merito all’impiantistica? C’è ancora qualcosa da fare? «L’Agraria non può certo lamentarsi – giura Erbuto – il centro sportivo D’Angelo, oltre al campo, comprende una palestra, agibile dallo scorso gennaio, che è una meraviglia. Un grazie va alla stessa famiglia D’Angelo che ha contribuito a realizzarla».
«Per quel che concerne San Benedetto – conclude il responsabile tecnico viola – si potrebbe investire maggiormente sulle strutture a disposizione dei giovani; troppo spesso ci si dimentica dove fanno sport».
Nel dettaglio riportiamo l’organigramma del settore giovanile dell’Agraria Club.
Anno di fondazione: 1988.
Colori sociali: Viola-Bianco.
Presidente: Luigi Lucque.
Vicepresidente: Genesio Consorti.
Segretario: Gianluca Pasqualini.
Direttore Sportivo: Remo Cappella.
Resp. Settore Giov.: Gianfranco Palanca.
Resp. Scuola Calcio: Benito Erbuto.
Sede sociale: Campo Sabatino D’Angelo, via Val Cuvia 14.
Squadre iscritte: Allievi Provinciali, Giovanissimi Provinciali, Juniores, Terza Categoria, Esordienti, Pulcini, Primi Calci.
Allenatori: Costantino Carapucci, Massimiliano Di Michele, Benito Erbuto, Valter Casciotti, Enrico Capriotti, Roberto Massi.
Preparatore dei portieri: Giuseppe Bizzarri.
Campi di gioco e allenamento: Centro Sportivo Sabatino D’Angelo, campo dell’Oratorio SS Annunziata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 322 volte, 1 oggi)