OFFIDA – Nessuno come i Democratici di Sinistra nella cittadina picena: alle politiche 2006 il partito guidato da Piero Fassino ha ottenuto oltre il 37% delle preferenze (in riferimento alla scheda elettorale per il Senato). In pratica è stato doppiato il dato nazionale del partito, mentre i Ds ad Offida hanno raccolto oltre il 14 per cento rispetto al dato regionale.
Dati che non lasciano indifferenti i dirigenti offidani: «Abbiamo ottenuto circa 7 punti percentuali in più rispetto alle politiche del 2001» spiega Claudio Sibillini, segretario della sezione Ds “Antonio Gramsci”, «senza contare che i più giovani dei 25 anni non hanno espresso la loro opinione per il Senato: e nel 2005 gli iscritti offidani alla Sinistra Giovanile erano circa 110…»
La bella performance dei Ds ha trascinato anche la lista de L’Ulivo alla Camera, dove, ad Offida, ha raccolto il 43,36% dei voti. «Questa lista» continua Sibillini, «supera da sola, di quasi 300 voti, l’intera Casa delle Libertà. Questo è un dato emblematico: circa il 60% degli offidani è di centrosinistra e ciò rafforza l’azione dell’amministrazione comunale guidata da Lucio D’Angelo, assieme alla nostra classe dirigente, rappresentata, oltre che dal vice presidente della Regione Marche Luciano Agostini anche dalla figura del vice segretario provinciale del partito, Valerio Lucciarini»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 470 volte, 1 oggi)