SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Chi si attendeva un crollo verticale dell’Idv in queste elezioni politiche rimarrà deluso. Anche se non ci sono ancora i dati definitivi, si può affermare già da adesso che la lista di Antonio Di Pietro non ha subito un significativo calo elettorale a causa degli ultimi noti eventi: aver candidato nelle proprie liste marchigiane un personaggio rivelatosi professionalmente non irreprensibile, aver subito una dura contestazione lo scorso 21 marzo nel municipio sambenedettese, alla presenza del coordinatore regionale del partito e del suo deus ex machina, sceso in Riviera attendendosi una più mite accoglienza.
Ebbene, alle ore 23:53 i dati Nexus nazionali registrano per l’Idv un 2,17% alla Camera dei deputati (626.448 voti) ed un 2,86% al Senato (911.217 voti). I dati (definitivi) relativi al Comune di San Benedetto dicono che l’Idv ha l’1,77% alla Camera (555 voti) e il 2,35% al Senato (679 voti). Nell’ultima consultazione elettorale, le elezioni regionali del 2005, l’Idv a San Benedetto ebbe una percentuale del 2,17%.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 686 volte, 1 oggi)