SAN BENEDETTO DEL TRONTO – May Day addio? Lo veniamo a sapere dalle locandine dei giornali, stamane. Sembra che il gruppo di imprenditori che si erano andati coagulando attorno a Tommaso Caroselli e Domenico Amadio, nel tentativo di arrivare ad un capitale sociale di 500 mila euro, abbia già desistito. «Troppi i debiti della Samb», si legge.
Purtroppo non possiamo fornire ulteriori notizie ai nostri lettori perché la May Day, per la seconda volta consecutiva, non ci ha portato a conoscenza delle sue decisioni. Nonostante siamo stati l’unico mezzo di informazione che abbia pubblicato, in pratica integralmente, lo statuto della May Day (“Riviera Oggi” n° 621); nonostante, per farlo, ci siamo recati nello studio notarile; nonostante, per precisare ulteriormente, ci sia stata inviata, in quell’occasione, una e-mail dove erano contenute delle piccole modifiche rispetto allo statuto che ci era stato consegnato in forma cartacea; nonostante che una comunicazione d’inizio settimana non ci fosse stata inviata, e che a seguito di quella mancata comunicazione avevamo avuto un sereno dialogo con i rappresentanti della May Day, inviando a mezzo fax tutti i nostri dati (mail, fax, telefono); nonostante, neanche a seguito di quell’ulteriore contatto, ci venisse inviato il precedente comunicato…
Gradiremmo dunque (lo dobbiamo fare pubblicamente, purtroppo, a questo punto), ricevere il comunicato della May Day per poter capire meglio cosa sia accaduto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 708 volte, 1 oggi)