SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel fine settimana che va a iniziare tornano in acqua sia la prima squadra che la formazione Under 20 della Delphinia. I ragazzi di Attilio Garbati, attesi dall’impegno numero nove della stagione – che coincide con la conclusione del girone di andata – rendono visita alla Rari Nantes L’Aquila (domani, si comincia alle 20), fanalino di coda del girone 4 della C. Sulla carta un impegno più che alla portata per i sambenedettesi, che da un lato intendono riscattare la battuta d’arresto casalinga maturata sei giorni fa contro la capolista Tolentino, dall’altro hanno la possibilità di rimpinguare il bottino in classifica e concludere la prima porzione di stagione in una zona di assoluta tranquillità. Non ci sarà coach Garbati, squalificato nel corso delle concitate fasi finali del citato match col Tolentino. In merito agli effettivi, sono tutti a disposizione.
UNDER 20. Torna a giocare pure la formazione guidata da Marco Maduli, di scena a Falconara, domenica, nel penultimo impegno della stagione (la gara conclusiva si disputerà il 30 aprile, al cospetto di Pesaro). Per i rivieraschi un impegno probante, anche se va detto che l’attuale torneo è più un modo per approntare le future stagioni, visto che i biancazzurri sono al loro secondo anno in questa categoria e, come noto (e come avviene per la prima squadra), debbono confrontarsi con una realtà difficile come quella di San Benedetto, dove, in assenza di una struttura idonea, è quasi impossibile allenarsi in maniera adeguata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 295 volte, 1 oggi)