CUPRA MARITTIMA – Quarto appuntamento con Cinemania, nell’ambito dei Giovedì d’Essai al Cinema Margherita. Giovedì 6 Aprile alle 21.00 sarà proiettato “Zucker … come diventare ebrei in 7 Giorni? (Zucker; Germania; 2004 – 90’)
di Dani Levy, film che in Germania, oltre ad un grande successo di pubblico, ha vinto 6 Lola (gli Oscar tedeschi).
Jaeckie Zucker è il protagonista di questo film, anche se in realtà il suo vero nome è Jakob Zuckermann. Jaeckie però è fuori dal club ebraico dal 1961, cioè da quando sua madre è fuggita dalla DDR con il figlio primogenito Samuel, per rifuggiarsi ad ovest. Rimasto a Berlino da solo, deve cavarsela da solo, infatti il contatto tra le due parti della famiglia è completamente interrotto. Jaeckie è diventato un famoso cronista sportiva nella Germania Est, però con la caduta del muro la fortuna sembra voltargli le spalle. L’unica speranza per l’ex giornalista è l’eredità di sua madre, eredità che, secondo il testamento, potrà avere solo se si riconcilierà con il fratello Samuel, ebreo ortodosso.
«L’alternanza tra riti religiosi e rito sportivo è il nocciolo duro di una commedia degli equivoci a sfondo nero parecchio riuscita, un po’ appesantita dai dilagare della voce narrante del protagonista, però graffiante e beffarda nell affrontare argomenti delicati come il rapporto dei tedeschi col popolo ebraico o il dopo-Muro. Pur nella scelta grottesca, lo sceneggiatore e regista del film, Dani Levy, mantiene un tono equilibrato: alterna scene comiche con altre più serie, senza abbandonarsi alle tentazioni dei cinismo. La sua è una commedia famigliare, non priva di sfumature psicologiche, nella tradizione dell’umorismo ebraico. Che — ce lo hanno dimostrato Lubitsch, Allen e altri grandi – si preoccupa assai meno del politicamente corretto che di rappresentare le debolezze umane in modo diretto, autoironico e, al caso, anche sfacciato.”. (Roberto Nepoti – la Repubblica)
I Giovedì d’Essai propongono, questa settimana, una commedia che offre diversi piani di lettura, oltre alla questione ebraica, si pone l’attenzione su quanto accaduto in DDR con la caduta del muro (splendido su questo era già stato Goodbye Lenin), e poi c’è la questione della ricongiunzione di due fratelli, uno, Samuel, ebreo ortodosso, l’altro, Jaeckie, comunista alcolista e giocatore. Una commedia nera che rappresenta una nuova pagina nel panorama dell’umorismo ebraico.
Scheda tecnica
Titolo: Zucker… come diventare ebreo in 7 giorni
Regia: Dani Levy
Interpreti: Henry Hübchen, Udo Samel, Hannelore Elsner, Golda Tencer
Durata: 90′
Anno: 2004
Nazione: Germania
Genere: Commedia

Programma della Rassegna
• 16 Marzo Me and you and everyone we know di Miranda July
• 23 Marzo Terra promessa di Amos Gitai
• 30 Marzo Broken Flowers di Jim Jarmusch
• 6 Aprile Zucker di Dani Levy
• 20 Aprile L’arco di Kim Ki-duk
• 27 Aprile Il castello errante di Howl di Hayao Miyazaki
• 4 Maggio Shanghai Dreams di Xiaoshuai Wang
• 11 Maggio Niente da nascondere di Miachael Haneke
Inizio proiezione: ore 21.00
ingressi: € 5.00 interi, € 3.50 ridotti
ingresso con tessera € 3.00
Costo Tessera: € 10,00 (valida per l’intera stagione 2005/06)
Per informazioni 0735778983

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 436 volte, 1 oggi)