SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli autobus di linea sono di diverse dimensioni e cilindrate: si va dai “Pollicino?, lunghi 7 metri circa e con cilindrata dai 2.800 ai 3 mila, agli snodati, lunghi 18 metri e di 25 mila di cilindrata. Gli autobus più diffusi sono invece lunghi 12 metri ed hanno cilindrate che vanno dai 14 mila ai 18 mila. Ci sono poi gli autobus a due piani, soprattutto utilizzati sulla tratta per Roma, di 23 mila di cilindrata.
I dati li fornisce il presidente della Start Emidio Camaioni: nel 2005 la società ha acquistato 18 nuovi mezzi, 10 ne arriveranno nel 2006, per San Benedetto. Di questi, alcuni sono a metano, altri diesel (il gasolio viene pagato un euro al litro, con uno sconto del 15% circa rispetto alle utenze private). L’incremento dei mezzi alimentati a metano è stata una scelta strategica, tale che nei depositi per gli automezzi, sia ad Ascoli che a San Benedetto, verrà presto installato un distributore di metano. A San Benedetto, poi, dopo lo sfratto relativo al deposito di via Dari, la Start si appresta ad ampliare quello di via Mamiani (si attendono le autorizzazioni comunali), che sarà quindi un deposito unico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 354 volte, 1 oggi)