SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Numero uno da ormai dieci anni. Allenatore da diciotto. Il primo, Mario Bianconi, è il presidente della Riviera Samb Volley; l’altro, Giuseppe Moriconi, allena il settore giovanile rossoblu e dallo scorso campionato è alla guida della prima squadra maschile.
Un duo che sinora ha regalato discrete soddisfazioni alla pallavolo nostrana. Ma anche un dolore. Necessario. Così lo descrive Mario Bianconi.
Anno 2000: i diritti della squadra che ha appena disputato l’ultimo campionato in B2, vengono venduti, naturalmente per ragioni di natura economica, all’Ascoli 86.
«Fare un campionato di B richiede sforzi economici importanti – sostiene Bianconi – su tutti il reperimento di giovatori di livello». Tradotto: mano al portafogli e acquistare. «All’epoca – continua il presidente rossoblu – abbiamo fatto una scelta: diamo la precedenza al nostro vivaio, cresciamo, gradualmente, insieme ai giovani. Vogliamo andare in B? Mi sta più che bene, però facciamolo con le nostre forze. Una piccola, grande soddisfazione ce la siamo tolta quest’anno, cedendo alla Lube Macerata lo schiacciatore under 16 Andrea Giavelli».
Presidente, tracciamo un breve bilancio della sua ormai decennale reggenza. Punto primo: gli impianti per fare pallavolo nella nostra città sono sufficienti?
«Non possiamo lamentarci: oltre al PalaSpeca possiamo utilizzare la palestra delle scuole elementari Moretti, quella dell’Agraria e, per la prossima stagione, dovremmo disporre anche della palestra presso la nuova scuola media Curzi».
Punto secondo: quanto è difficile fare pallavolo in una città che vive quasi esclusivamente per il calcio?
«Molto. In ambito femminile non abbiamo problemi di nessun tipo; il quadro si complica quando parliamo dei maschi. I giovani vedono solo il calcio e non vogliono avvicinarsi alla pallavolo».
E la Riviera Samb Volley come intende fare fronte a questo problema?
«Da ormai un paio di anni mandiamo i nostri allenatori nelle scuole cittadine per insegnare pallavolo. Faremo sempre di più, perché i giovani sono il nostro futuro».
ULTIMA GIORNATA PLAY OUT. Sabato 8 aprile, PalaSpeca, ore 21. E’ l’ultimo appuntamento della stagione per la squadra maschile guidata da Giuseppe Moriconi che, conquistata la salvezza con due giornate di anticipo, si appresta a ricevere la visita della Magnetica Loreto. I rossoblu, che hanno raccolto sette vittorie su sette nel corso di questa poule play out, puntano a centrare l’en plein.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 459 volte, 1 oggi)