SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «In questa fase delle trattative siamo tornati in ballo noi. Se la Regione Marche copre la spesa per la diretta Rai manterremo le prefinali di Miss Italia. Non c’è nessuna scadenza, aspettiamo la Regione». Parole di Mimmo Del Moro, referente sambenedettese dell’organizzazione delle prefinali di Miss Italia.
«Le minacce non aiutano», risponde il vicepresidente della Regione Marche e assessore al turismo Luciano Agostini, «dire “o questo o ce ne andiamo? è un terreno che a me non piace, non si discute con la pistola sul tavolo. Avevo convocato per domani un incontro con i rappresentanti del Comune di San Benedetto, della Provincia di Ascoli Piceno e del consorzio turistico “Riviera delle Palme?, ma per impegni legati alla campagna elettorale ho dovuto rinviare a martedì prossimo, 11 aprile».
In definitiva: non si avrà una risposta prima della prossima settimana, mentre anche il braccio destro di Enzo Mirigliani, Lauro Micheli, rinvia per l’ennesima volta, forse troppo a breve termine: «Domani avremo la risposta», dice.
«Riteniamo comunque che l’eventualità che San Benedetto perda le prefinali vada scongiurata», prosegue Agostini, «L’unica condizione che ho posto è che tutti gli enti che ho citato condividano la responsabilità di questo impegno, anche da un punto di vista finanziario».
In altri termini: la Provincia dovrà stanziare ben più dei 20 mila euro che sarebbero stati stanziati. Ma è vero che per la diretta Rai si parla di 200 mila euro in più rispetto al costo standard che il Comune sostiene ogni anno? È un fuggi-fuggi: «Non parlo di cifre», dicono quasi in coro Micheli, Del Moro e Agostini, che riprende: «C’è chi dice 200 mila, chi 100, chi altre cifre ancora. Per quanto mi riguarda non ho ricevuto alcuna comunicazione ufficiale, mi attengo alle cifre che leggo sui giornali, siamo al “si dice?».
«Mi sono preso l’onere di convocare questo incontro», è la conclusione di Agostini, «sebbene spettasse forse agli enti locali come il Comune di San Benedetto. Se ci sarà la piena condivisione andremo a trattare con l’organizzazione. Ribadisco che la Regione si assume la piena responsabilità su questa vicenda, anche di fronte agli imprenditori che si erano detti preoccupati per il rischio di non avere più le prefinali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 843 volte, 1 oggi)