RIPATRANSONE – Il Consiglio comunale ripano ha approvato mercoledì 29 marzo il Bilancio di previsione per il triennio 2006-2008. Rispetto al 2005 si prevede una diminuzione delle entrate del 3,37%, come previsto dalle comunicazioni ministeriali. Questo non comporterà una modifica alle aliquote ICI e Tarsu, anche di fronte alla spesa sostanziosa prevista dai progetti avviati dal Comune (consultabili nel programma delle Opere pubbliche previsto dall’Amministrazione comunale).
In campo ambientale l’amministrazione continuerà a lavorare come fatto finora, visti gli ottimi risultati raggiunti (Ripatransone ha ottenuto la certificazione ambientale che attesta la conformità alla norma ISO 14001, vero simbolo di qualità per il territorio). Nel settore agricolo si lavorerà per migliorare i servizi, con la conclusione del mattatoio.
Per quel che riguarda l’industria e il commercio si favorirà l’insediamento di attività produttive non inquinanti, oltre a rafforzare quelli esistenti (Capo di Termine, Val Tesino, ecc.). Inoltre sta per esser concluso il PIP in località Molino, che favorirà l’insediamento di nuove aziende e la possibilità di maggiore occupazione.
Nel campo delle politiche sociali e giovanili si continueranno a rafforzare le attività di sostegno a portatori di handicap, la tutela delle fasce deboli, anziani, immigrati, tossicodipendenti. In ambito culturale si eseguiranno lavori di completamento e di riorganizzazione di altre strutture teatrali e museali.
Inoltre: per migliorare il turismo si parteciperà nuovamente alle attività dell’Associazione Nazionale Paesi Bandiera Arancione; si valorizzeranno le produzioni tipiche confermando l’adesione all’Associazione Città dell’Olio e Città del Vino; continuerà la sperimentazione del Progetto di Arti visive in collaborazione con l’Accademia di Arte Drammatica di Roma (finanziamenti della Scuola, della Provincia, del Comune e della Banca di Ripatransone); proseguirà anche la collaborazione con l’Università di Bologna per ospitare a Ripatransone la Summer School sul tema dei diritti umani (mese di luglio) riservata a studenti di varie università europee della Rete di Utrecht.
Il sindaco Paolo D’Erasmo ha espresso la propria soddisfazione affermando come il bilancio di previsione «miri, da un canto, al mantenimento ed al potenziamento dei servizi offerti alla popolazione e, dall’altro, rappresenti uno strumento capace di cogliere le opportunità di investimento, tale da assicurare la crescita della collettività e fornire una risposta concreta, ed in tempi ragionevoli, ai bisogni della stessa».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 284 volte, 1 oggi)