CONCETTI: (ha una vistosa benda all’occhio destro, ndr) ho preso una pallonata al viso in occasione del gol annullato a Coralli; poiché al rientro negli spogliatoi ho visto un po’ sfocato ho chiesto al mister il cambio. Domani mi sottoporrò a visita specialistica ma ritengo che si tratti solo di una semplice contusione. Abbiamo sofferto a causa del nostro centrocampo a tre ma bisogna ammettere che il Pizzighettone nella ripresa è vistosamente calato.
ANGELETTI: partita molto equilibrata anche se nella seconda parte della ripresa abbiamo sofferto un po’ troppo. Se fossimo stati un po’ più fortunati avremmo potuto anche vincere, magari anche con un mio gol ma ho colpito il pallone così bene che il portiere l’ha bloccato.
QUADRI: noi abbiamo avuto più occasioni oltre ai due gol annullati che secondo me erano regolari. Ci abbiamo provato in tutti i modi, certo che se avessimo vinto, considerati gli altri risultati avremmo fatto un grosso passo avanti verso la salvezza.
PICCOLO: sul mio gol annullato, il secondo, il guardalinee mi ha riferito che mi trovavo un metro e mezzo avanti a tutti ma non ne sono affatto convinto: per me il gol era regolarissimo.
YANTORNO: era un mese che non giocavo ma oggi avevo una voglia matta di esserci per aiutare i compagni ma soprattutto per la città che mi è stata così vicina in questo periodo.
BAGALINI: nel primo tempo abbiamo rischiato molto mentre nel secondo per fortuna loro sono calati fisicamente, abbiamo ripreso il San Marino con il vantaggio degli scontri diretti favorevoli. Penso che oggi a centrocampo abbiamo giocato molto bene.
MACALUSO: finalmente in settimana con l’arrivo di Voltattorni abbiamo ritrovato un po’ di tranquillità e qualcuno che ci curi gli schemi. In occasione del primo gol annullato posso tranquillamente affermare che era fuorigioco perché ero vicino al momento del tiro di Coralli anzi l’ho segnalato io all’arbitro, alzando la mano. Sul gol di Coralli non ho potuto far niente perché mi trovavo più avanti; nel secondo tempo ho provato a spingere di più mentre il primo tempo sono rimasto in difesa poichè gli avversari spingevano sulla fascia di mia competenza.
RIZZI: onore e merito alla Sambenedettese di cui sono a conscenza dei gravi problemi che sta attravesando, meritano di salvarsi perché è molto unita: rispetto alla patita di andata in cui ero presente ho notato una squadra molto più compatta.
FAIETA: il nostro sbaglio è stato quello di non chiudere la partita dopo il gol di Scandurra. Nel seconto tempo bbiamo rischiato troppo ma il punto è d’oro. Il calendario difficile per noi? Non penso proprio perché fra play-off e play-out tutte le avversarie avranno grosse difficoltà. Rispetto al girone di andata penso di giocare molto meglio, nontanto per la posizione in campo quanto perché ero arrivato senza preparazione.
CHESSARI: sono felicissimo dell’esordio con questa squadra che, nei due anni trascorsi a Lanciano avevo visto come un mito. Penso di aver compiuto due belle parate ma sono pronto a rientrare nei ranghi perché auguro a Concetti di riprendersi subito.
SCANDURRA: è stato bravisismo Faieta a fornirmi l’assist, io mi sono girato e ho scaricato un gran destro. Credetemi non è facile giocare dopo essere stati per tanto tempo senza preparatore atletico e senza che qualcuno ci indirizzi in mezzo al campo.
DOCENTE: da adesso in poi dobbiamo solo lavorare senza pensare a ciò che ci circonda, già da domenica dobbiamo battere la Pro Sesto.
COLONNELLO: purtroppo in occasione del gol siamo stati poco attenti. Il punto di oggi è fondamentale per affrontare la Pro Sesto perché domenica ci giochiamo tutto. Io penso che con la stabilità raggiunta con la nomina di Voltattorni potremo finalmente lavorare bene e cercare di ottenere il massimo in queste ultime cinque partite.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 666 volte, 1 oggi)