ANCONA – Un poliziotto in servizio alla questura di Ancona da una ventina di anni, l’assistente capo Tiziano Gentile, 44 anni, originario di Roma ma residente nel capoluogo dorico, ha ucciso ieri mattina alle 11, in un appartamento in via Monte Pennino nel quartiere Posatora, la sua convivente, Annamaria Fracassa, 39 anni, infermiera, originaria di San Benedetto.
L’agente l’ha freddata con due colpi di pistola, sembra uno a distanza di qualche secondo dall’altro, con l’arma di ordinanza. La donna è deceduta subito. Gentile, subito dopo aver ucciso la convivente, ha chiamato i colleghi del 113. Ancora inspiegabili i motivi del folle gesto.
Anna Maria Fracassa, figlia dell’ex sindaco di Alba Adriatica, era separata ed aveva un figlio. La coppia conviveva da 5 anni. Nella loro abitazione gli investigatori non hanno rinvenuto segni di colluttazione, fatto che rende ancora più incomprensibile il gesto dell’uomo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 722 volte, 1 oggi)