SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Centobuchi potrebbe festeggiare domenica la promozione se, nella sfida con la Cingolana, riuscisse a conquistare una vittoria in concomitanza con una sconfitta della Jesina, diretta concorrente, impegnata sul campo dell’Urbisaglia. I biancocelesti, privi dello squalificato Alessandrini, proveranno a centrare l’ottavo risultato utile consecutivo e, sopratutto, a centrare l’obiettivo serie D con due giornate di anticipo.
Altra sfida decisiva per il Grottammare. In terra abruzzese contro il Nuovo Avezzano, i biancazzurri cercano il successo per rimanere aggrappati alla speranza della salvezza diretta.
Partita delicata quella che la Cuprense va a giocarsi in casa del Settempeda. I gialloblu, in piena zona play off, non possono commettere errori. Cocciaretto intanto sarà costretto a vedere i suoi compagni dalla tribuna.
Il Porto d’Ascoli, dopo aver salutato i play off, cerca il riscatto contro la Sangiorgese di Totò Criniti. La squadra di mister Grilli ha bisogno di una vittoria per dimenticare l’obiettivo perso e chiudere in bellezza la stagione.
Derby casalingo per la Ripa con la Valtesino. Autentica sfida salvezza tra le due formazioni a sole quattro gare dal termine. Gli amaranto, in piena salute, hanno l’occasione di staccare la zona play out.
Piove sul bagnato in casa dell’Acquaviva: dopo la certezza quasi matematica di dover disputare gli spareggi per rimanere in Prima Categoria, gli aranciocelesti non potranno contare sull’apporto del proprio bomber Balletta, fermato per due giornate dal Giudice Sportivo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 630 volte, 1 oggi)