SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Il nostro avversario è la Sinistra»: getta acqua sul fuoco delle polemiche il coordinatore comunale di An Luigi Cava, il giorno dopo l’attacco ricevuto da Forza Italia. In un comunicato stampa, Cava scrive: «Abbiamo lavorato fino ad oggi per favorire l’unità del centro-destra, continueremo a farlo anche in futuro. Sono orgoglioso di rappresentare un partito unito come non mai e determinatissimo nel perseguire la strada del dialogo e del confronto con tutte le forze politiche della Casa delle Libertà».
E ancora: «Il tavolo di dialogo che abbiamo convocato a più riprese e che ha visto la presenza del Partito Repubblicano, della Lega Nord, dell’UDC e del Nuovo PSI-DC, rappresenta certamente un percorso che offre la misura di quanto l’aggregazione di tutte le forze politiche alternative alla Sinistra sia un obiettivo primario di Alleanza Nazionale».
Quindi il ramoscello d’ulivo, pardon: la mano tesa agli alleati: «Non ci lasceremo trascinare sul terreno della polemica politica e della provocazione gratuita poiché siamo concentrati sull’imminente appuntamento elettorale del 9-10 aprile, impegnati a fianco di tutti quei Sambenedettesi che non accettano di rassegnarsi all’idea di vedere la Sinistra al Governo della Nazione. Confidiamo nel sostegno che gli elettori vorranno assegnare al partito di FINI riconoscendo in esso un ruolo fondamentale di forza dialogante alla ricerca dell’aggregazione di tutte le energie in campo. Evito qualsiasi replica alle calunnie personali che mi sono state rivolte, poiché considero le stesse come esclusivo segno di comprensibile nervosismo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 368 volte, 1 oggi)