SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora nessuna decisione sulle prefinali 2006 del concorso Miss Italia: non si saprà prima di lunedì se si svolgeranno a San Benedetto. «L’alternativa è una località del Veneto, ma non dico quale», dice Lauro Micheli, braccio destro dello storico patron del concorso Enzo Mirigliani. Ma non è un mistero che l’altra località sia Abano Terme.
«I ritardi sono dovuti a vari fattori», prosegue Micheli, «tra i quali le trattative in corso con la Rai. Infatti, sia che si svolgano a San Benedetto, sia che si svolgano altrove, la serata finale, da cui usciranno le 100 finaliste di Salsomaggiore, verrà trasmessa in prima serata su RaiUno». C’è più o meno del 50% di probabilità che le prefinali restino a San Benedetto? «Non dico niente», è la risposta, «Lunedì si saprà tutto».
Si ricorderà che nel bilancio preventivo 2006 del Comune di San Benedetto (approvato dal commissario Iappelli giovedì 23 marzo) sono stati stanziati 190 mila euro per Miss Italia: la stessa cifra del 2005. La gestione, invece, passerebbe al consorzio turistico “Riviera delle Palme?, che a differenza del Comune potrebbe recuperare l’Iva delle spese sostenute (aliquota del 20%). È anche nota la disponibilità a contribuire da parte della Regione Marche, assicurata dal vicepresidente e assessore al turismo Luciano Agostini. E forse quella della Provincia di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 587 volte, 1 oggi)