PIZZIGHETTONE — «Al portiere ospite darei un bel nove in pagella…». Queste le parole pronunciate nel dopo-gara a Teramo dal presidente degli abruzzesi. Sentiamo cosa ne pensa il diretto interessato, il portiere biancazzurro Daniele Padella: «Non credo di aver meritato tanto – argomenta il giovane di proprietà della Sampdoria – Il presidente del Teramo ha detto così per rimarcare la prestazione della sua squadra. Di molto difficile c’è stata una sola parata, quella sul calcio di punizione. Aver salvato la porta in quella occasione mi è costata una pioggia di fischi e improperi da parte dei tifosi di casa. Altri interventi di grossa difficoltà, seppur spettacolari, non he ho fatti. O almeno mi è sembato di non farne».
Siamo sull’argomento delle tue prestazioni e nel contempo si viaggia verso la chiusura del campionato. Come giudichi la tua prima stagione tra i professionisti? «Ero venuto a Pizzighettone per confrontarmi in un campionato di professionisti, per la prima volta. Credo d’aver fatto bene, ma spetta ad altri il vero giudizio».
I tuoi dirigenti doriani si sono già fatti sentire? «No ed è giusto così, prima c’è un dovere da completare con il Pizzighettone. Poi, a campionato finito, se ne riparlerà». Giusto, il Pizzighettone che è in lotta più che mai per togliersi dalla zona playout, il tuo punto di vista? «C’è poco da dire, dobbiamo assolutamente vincere le partite che ci aspettano in casa, a cominciare da domenica contro la Sambenedettese. In trasferta sarà dura far punti».
Trovare una Sambenedettese, che a livello societario naviga in cattive acque societarie, può essere un vantaggio? «Non guardiamo gli altri, noi abbiamo i nostri problemi con tanti infortunati e squalificati. Da un po’ di tempo ci son problemi, e domenica mancheranno anche Colicchio e Porrini. Nonostante tutto bisognerà vincere». «Non vorrei proprio farli i playout, tra l’altro significherebbero vacanze più corte…» conclude sorridendo Padelli.
BORSINO. Situazione immutata nell’infermeria del Pizzighettone, nessuno dei tanti infortunati sembra avviato verso il recupero e quindi disponibile per domenica. Fietta e Parmesani sarebbero già esclusi, qualche speranza invece per Perticone, che ieri ha corso. Per lui si deciderà il possibile impiego solo sabato. Oggi test con la Berretti, un’amichevole in famiglia che si disputerà sul campo2 con inizio alle 15. Un’occasione buona per fare il punto sulla forma fisica della truppa rivierasca.
Fonte: laprovinciadicremona.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 465 volte, 1 oggi)