GROTTAMMARE – Torna Cabaret Amoremio!, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale e dell’associazione Lido degli Aranci. Come di consueto, in previsione del Festival estivo (che quest’anno si svolge nei giorni 4,5 e 6 agosto), ci saranno delle selezioni dei talenti comici. Appuntamento per tutti a partire da sabato 8 aprile, quindi bis il 24 e ultima data il 29 aprile. La prima serata vedrà come ospite speciale Antonello Costa, cabarettista che vanta nel suo curriculum diversi successi teatrali e televisivi (partecipazioni a trasmissioni di Giletti, Costanzo, Timperi), mentre la presentatrice sarà la deejay di Radio Linea Antonella Ciocca. Il 24 aprile l’ospite di richiamo sarà Diego Parasole, attivo in teatro dal 1990 e dal 1999 ospite di Zelig (presentatrice sarà Angela Speca). Sabato 28, infine, si esibiranno, oltre i cabarettisti selezionati, anche Teresa Mannino, anche lei proveniente dallo Zelig di Milano, e Debora Mancini, marchigiana e i cui primi passi si sono compiuti sotto la guida di Piergiorgio Cinì e Roberta Sperantini del Laboratorio Teatrale Re Nudo di San Benedetto.
Gli aspiranti partecipanti dovranno, nei pomeriggi precedenti alle serate, esibirsi nei loro sketch che verranno filmati. Soltanto i migliori tra questi prenderanno poi parte alle tre serate in programma (si ricorda che altre selezioni per i partecipanti di Cabaret Amoremio! si svolgeranno a Roma). Ad oggi sono già 60 i cabarettisti iscritti alle selezioni, di cui molti provenienti dal Sud Italia ma anche qualche nome marchigiano, «cosa rara fino a qualche anno fa», come ricordato durante la conferenza stampa di presentazione da uno dei selezionatori, Peppe Cameli. Diverse anche le donne, il cui numero è in graduale aumento nel corso delle diverse edizioni.
«Cabaret Amoremio! è attualmente il festival cabarettistico più antico d’Italia», ricorda Walter Assenti, presidente dell’associazione Lido degli Aranci, «poiché la prima edizione risale al 1983 e allora c’era soltanto il festival di Loano, in Liguria, oggi scomparso. Gli attuali costi di organizzazione ci impongono di tenere duro per qualche anno, quando molti dei festival sorti recentemente chiuderanno, e Cabaret Amoremio! potrà ulteriormente affermarsi a livello nazionale».
Sono infatti moltissimi i cabarettisti che sono passati per l’appuntamento grottammarese e che successivamente hanno avuto notorietà a livello nazionale. «Scommettiamo sul cabaret e sui giovani», ha affermato l’assessore alla cultura Enrico Piergallini, «sia per abbattere i costi sia perché ci piace lanciare cabarettisti capaci».
«Cabaret Amoremio! ha la capacità di rompere lo schema della comicità televisiva», ha concluso il sindaco Luigi Merli, «fatto di tormentoni ripetuti all’infinito e di sketch sempre più brevi. Noi puntiamo a promuovere coloro che vengono dalla gavetta».
Le tre serate hanno un costo di ingresso di 7 euro per le date dell’8 e del 29 aprile, di 10 euro per lunedì 24 aprile. È possibile abbonarsi con una spesa di 20 euro.
Per informazioni 0735-735774, 335.6234598, oppure cultura@comune.grottammare.ap.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)