MONTEPRANDONE – Giocatore, arbitro, allenatore. Tre momenti, un unico comun denominatore: la pallamano. Giorgio Allegrini, 43 primavere, nativo di Roma, residente a Monsampolo da 11 anni, nella vita è un impiegato, ma quando lo senti parlare capisci che la pallamano gli prende tempo, energie, ma soprattutto pensieri. Ha iniziato come giocatore, poi ha fatto l’arbitro e, infine, motivato dall’ex presidente dell’Hc San Benedetto, ha conseguito il patentino di allenatore. Otto anni fa.
Ora è parte integrante del progetto Hc Monteprandone, compagine che nella divisione Marche di C sta sbaragliando la concorrenza.
«Abbiamo cominciato da zero – dice Allegrini – intraprendendo un’iniziativa che può far crescere l’intero territorio ed avere un grande seguito».
Lo meriterebbero i suoi ragazzi, che stanno facendo molto bene in questo campionato.
«Credo che siamo candidati a fare i play off e a primeggiare. Ritengo anzi che la squadra attuale farebbe la sua figura in B».
Su quali basi poggia il suo ottimismo?
«Sui giovani. Abbiamo dei ragazzi molto interessanti, e penso al portiere Salladini o all’ala Antoniozzi. Ci sono poi Sbei, Ascolani e Fanesi, altri elementi che in prospettiva possono crescere, e molto».
Troviamo un difetto all’ HC Monteprandone.
«Manca un vivaio; una squadra Under 16 per esempio garantirebbe un ricambio generazionale e un futuro alla pallamano monteprandonese».
Quali le difficoltà per realizzare questo progetto?
«Per i cosiddetti sport minori, in Italia, è difficile rivoluzionare la mentalità della gente, che vede solo il calcio. Bisognerebbe entrare nelle scuole e insegnare questa splendida disciplina, completissima, poichè coniuga forza, destrezza e coordinamento. La pallamano prende gli ‘scarti’ degli altri sport, visto che ad essa si avvicina chi non vuole o non può praticare il calcio, il basket o la pallavolo». Davvero un peccato.
SI RIPRENDE L’8 APRILE. Sabato prossimo il torneo di serie C osserverà un turno di riposo. Fabio Poletti e soci torneranno a giocare l’8 aprile, in quel di Pesaro. Sarà la terz’ultima sfida della stagione regolare, che chiude i battenti il 30 aprile. Seguiranno i play off.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 567 volte, 1 oggi)