SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sulla scheda elettorale del 28 maggio si aggiunge il nome di un altro candidato sindaco: Pasqualino Piunti per Alleanza nazionale. L’“ultimatum? del partito agli alleati della Casa delle libertà è scaduto ieri, 28 marzo: a un mese dal termine per la presentazione delle liste e a due mesi dallo svolgimento delle elezioni.
L’annuncio è stato dato ufficialmente durante una cena-conferenza stampa cui sono intervenuti, oltre a Piunti, anche il coordinatore comunale di An Luigi Cava e il presidente provinciale del partito Guido Castelli. La candidatura di Piunti verrà appoggiata da una lista civica di prossima costituzione, nella quale confluiranno quasi certamente gli ex consiglieri Giovanni Chiarini e quattro su cinque del gruppo “Azione indipendente?. Ma potrebbe arrivare anche il sostegno della Lega nord, rappresentata ieri dal coordinatore provinciale Pietro Infriccioli e da quello comunale Stefano Gaetani, entrambi candidati alle prossime elezioni politiche.
Durante la cena sono state lanciate accuse a Martinelli e a Forza Italia da tutta An, con climax ascendente: Piunti, Cava, Castelli. «L’ex sindaco si è dimesso con una decisione unilaterale, contro il parere di tutti i partiti», ha detto Piunti. «Forza Italia ha fatto la scelta di non confrontarsi con noi. Confermo che Martinelli non andrà oltre il 2-5% dei voti», ha rincarato Cava. «Chi oggi segue l’ex sindaco non vuole vincere le elezioni», ha concluso Castelli, «ma a sinistra potranno esserci sorprese dopo le politiche in caso di mancata elezione di Colonnella e Ruggieri».
Ancora oggi – a proposito della riunione interpartitica che si è svolta lunedì 27 marzo tra alcuni rappresentanti di alcuni partiti della Casa delle libertà – si legge in un comunicato stampa di An che l’assenza di Forza Italia sarebbe stata «ingiustificata ed immotivata. (…) con rammarico dobbiamo constatare che c’è chi, come FI, considera frettolosa la volontà di riprendere un dialogo interrotto da sette mesi. (…) Alleanza Nazionale ritiene con convinzione che chi rifiuta la partecipazione ad un tavolo di dialogo abbia sempre torto e soprattutto non favorisce la sintesi di punti di convergenza necessari per favorire il buon governo della città». Insomma: quasi un pianto perché Forza Italia avrebbe già oggi determinato la sconfitta alle elezioni amministrative.
Altrettanto interessanti, tornando alla cena, le presenze al tavolo degli “ospiti?. Oltre a Chiarini, i quattro di Ai: Mario Bianconi, Michele De Rosa, Giuseppe La Manna, Benedetto Marinangeli. Il quinto? Angelo Ercole, presente anche lui, ma passato ad un ulteriore formazione: il Nuovo Psi. E per questo in rottura con gli altri quattro. «Siamo usciti da Forza Italia in polemica con la gestione “verticistica? che veniva attuata nel partito», ha detto Bianconi, con riferimento al coordinatore provinciale on. Gianluigi Scaltritti.
Partizioni su partizioni. Bianconi fa anche parte dell’associazione “l’Albero?, che potrebbe dar vita ad una lista civica a sostegno dell’eventuale candidatura a sindaco di Giuseppe Fiscaletti. E gli altri tre del superstite gruppo di Ai potrebbero seguirlo. Si vedrà.
Né è escluso qualche altro aggiustamento rispetto alla situazione attuale, che oltre a Piunti vede i seguenti altri candidati sindaci: Paolo Forlì per il Nuovo Psi-Dc-Progetto comune: giunto ieri sera alla fine della serata; Tablino Campanelli della lista “San Benedetto per San Benedetto?: rappresentato da Michele Grassi; Pino Nico candidato dell’Udc: assente (l’Udc deciderà dopo le politiche quali alleanze stringere); Giovanni D’Angelo, dirigente scolastico del II circolo, la cui candidatura è però affidata al momento ai “si dice?, visto che non è ancora stata presentata ufficialmente.
E naturalmente c’è l’ex sindaco Martinelli, ricandidato da Forza Italia e Pri, ma disponibile a rinunciare a questa alleanza e a presentarsi da solo, alla testa della sua Lista Martinelli, qualora tutti i partiti del centrodestra si accordassero su un altro nome. A sinistra, infine, come è noto, la candidatura unica di Giovanni Gaspari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 559 volte, 1 oggi)