Continua il caos in casa rossoblu. Dopo che ieri Maurizio Simonato era stato nominato nuovo allenatore, poco fa (11,30) le dimissioni irrevocabili dell’ex fantasista anni 70. Il motivo? Le dichairazioni su Sky di Alberto Soldini «Ho scelto Simonato perché è una persona per bene e un allenatore era indispensabile». Questo ufficialmente ma dietro potrebbe esserci stata la pressione di una parte della tifoseria o dei calciatori che non hanno mai nascosto la loro simpatia per Francesco Chimenti o, in alternativa di Galderisi. Il buon Simonato che ci aveva pensato un’intera notte prima di accettare ha comunque rifiutato l’etichetta di ‘allenatore di Soldini’. Probabile un concatenamento di cause che hanno immediatamente riportato all’autogestione. Che succederà a Cittadella? Certo che i presupposti, in questo momento, sono catastrofici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 744 volte, 1 oggi)