SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Basta vincere una partita. Facciamolo il prima possibile, così penseremo alla fase successiva?. E’ risoluto, come al solito, Sergio Pignotti, coach del Rugby Samb. La battuta d’arresto di domenica scorsa, sul campo del Gran Sasso, nel recupero della prima giornata (hanno riposato tutte le altre squadre), non sembra avere scalfito l’ottimismo dell’allenatore rivierasco. Dopodomani i rossoblu saranno impegnati nella trasferta in quel di Chieti, al cospetto dell’Abruzzo Rugby, che in classifica lamenta 4 punti di ritardo.
“Diciamo che domenica scorsa abbiamo perso un match point – continua nella sua analisi Pignotti – Avremmo potuto chiudere il discorso in anticipo, invece abbiamo regalato la partita agli avversari. In ogni caso ritengo che la sconfitta non pregiudichi le nostre possibilità di qualificazione alla fase successiva. Ci manca una vittoria?. Da guadagnare nelle prossime quattro partite, quelle che mancano al termine del minigirone Umbria-Marche-Abruzzo. “Se pensiamo che a stretto giro di posta ci saranno diversi scontri diretti tra le formazioni della nostra divisione, credo che no dovremo avere grossi problemi. La mia squadra del resto scende in campo sempre per centrare l’intera posta, se poi i nostri avversari si dimostrano più bravi, tanto di cappello?.
E in vista della seconda giornata del girone di ritorno, coach Pignotti dovrà fare a meno di Spina – che deve scontare ancora due dei tre turni di squalifica rimediate nell’infuocata gara casalinga contro il Gran Sasso – e Vincenzo Gagliardi, fermato dal Giudice Sportivo addirittura per quattro mesi. In dubbio anche Corso, alle presi con un ginocchio malandato. Potrebbe esserci spazio per qualche giovane dell’Under 19.
Di seguito la classifica del girone in cui militano i rossoblu.
Jesi 27, San Benedetto 20, Abruzzo Rugby 16, Pesaro 11, Gran Sasso 9, Cus Perugia 0.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 445 volte, 1 oggi)