CITTADELLA – All’andata finì con una goleada del Cittadella, 4-0 per i granata, con i tifosi locali che avevano cominciato a contestare pesantemente la Sambenedettese. Quella che si presenterà al Tombolato domenica sarà una squadra ancora scossa dalle continue vicende societarie, ma fortemente convinta a giocarsi sino in fondo le ultime possibilità per tirarsi fuori dalla zona calda della classifica. La tormentata storia della Sambenedettese, infatti, non conosce fine, con i giocatori che sono praticamente in autogestione, senza stipendi da diversi mesi – anche se è notizia dell’altro ieri che il presidente Soldini sembra abbia pagato le mensilità di novembree dicembre – in balìa di una società gravata da un passivo pesantissimo (2,5 milioni di euro). La piazza però si è stretta attorno ai giocatori, e stanno nascendo iniziative sempre nuove: l’ultima è stata mercoledì, con una mega cena per raccogliere fondi per i giocatori.
Alberto Marchesan, quindi, non si fida troppo delle apparenze, anzi: il centrocampista granata, che all’andata aveva sbloccato il risultato a favore del Cittadella, crede che la situazione di precarietà in cui versa la Sambenedettese possa in qualche modo addirittura caricare la squadra: «Affronteremo un’avversaria che sta vivendo una situazione diversa rispetto alla gara d’andata. Allora c’era una pesante constestazione della tifoseria, scaturita dalla sconfitta con la Salernitana, adesso invece i tifosi hanno fatto quadrato attorno ai giocatori. Li sostengono nelle note difficoltà in cui si trovano, quindi ci troveremo di fronte una squadra che gode del conforto e della spinta di un’intera città». A questo, Marchesan aggiunge la situazione di classifica della Sambenedettese: «Per loro Cittadella rappresenterà una sorta di ultima spiaggia. Contro di noi cercheranno il risultato pieno, per continuare a sperare nella salvezza senza ricorrere ai play out». Di fronte, un Cittadella altrettanto affamato di punti. «Noi invece cercheremo la vittoria per mettere la parola fine a tutti i discorsi sulla salvezza – continua Marchesan – Tre punti domenica, infatti, sarebbero decisivi per tagliare il nostro traguardo».
Anche ieri intanto De Gasperi si è allenato a parte: per l’attaccante si riducono le speranze di vederlo in campo con la Sambenedettese.
Fonte: gazzettino.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 406 volte, 1 oggi)