ACQUAVIVA PICENA – Punto di svolta per Acquaviva nei fumetti che, dopo dieci anni di vita, volta pagina, cambiando faccia, nome e direttore artistico.
Nata da una sinergica collaborazione tra gli assessorati al Turismo, alle Attività Produttive, ai Servizi Sociali e ai Lavori Pubblici del Comune di Acquaviva Picena, la nuova Acquaviva Comics Academy s’avvale del contributo del giovane torinese Rossano Stefanin, art director dell’evento. Diplomato all’Accademia del Fumetto, ha collaborato con Torino Comics (la fiera per eccellenza della nona arte) e l’Anonima Fumetti (Associazione Italiana Professionisti del Fumetto). Scaduto il contratto che legava l’amministrazione a Michele Rossi, il nuovo direttore artistico è subentrato al precedente per l’impronta di rinnovamento che l’ente promotore dell’evento ha pensato di dare all’iniziativa.
In programma dal 23 al 30 luglio 2006, sono tante le novità (illustrate di recente dall’assessore al Turismo Andrea Infriccioli nel corso di una conferenza stampa) che contraddistinguono l’evento e che daranno vita ad una vera e propria accademia estiva della nona arte, unica nel panorama nazionale. Oltre ai consueti stage di tecnica e sceneggiatura del fumetto, tenuti da esperti del settore, quali Joseph Viglioglia (Vig), Laura Scarpa, Marco Bianchini e Vittorio Giardino, sono previsti un corso sul fumetto manga ed un seminario per bambini e ragazzi; inoltre, una sorta di Acquaviva nei fumetti junior, riservata esclusivamente agli alunni del locale istituto scolastico comprensivo. Per non parlare del logo, in bianco e nero, come i primi balloon. Altra novità, il tema del concorso, unico per entrambe le categorie, satira e fumetto, Nuove frontiere…vecchi sceriffi, che consentirà ai partecipanti di orientare i disegni sui generi che più prediligono (western, fantascienza, umoristico, fumetto contemporaneo).
Il progetto prevede l’allestimento di quattro mostre rispettivamente di: Vittorio Giardino, Joseph Viglioglia, Vittorio Pavesio e, dulcis in fundo, una tappa del Mafalda Tour, mostra itinerante sull’enfant – terrible uscita nei primi anni ’60 dalla matita di Quino.
Da rilevare la collaborazione con la rivista Touring Junior, che, attraverso un concorso, premierà due piccoli vincitori che s’aggiudicheranno, insieme ai propri genitori, un soggiorno ad Acquaviva e parteciperanno gratuitamente agli stage. Tra i canali promozionali spiccano il Centro Commerciale Al Battente di Ascoli Piceno ed il patrocinio dell’Anonima Fumetti. Coinvolto nel progetto anche il negozio Cartoon City di San Benedetto del Tronto, per la vendita e lo scambio di fumetti e gadget.
L’intenzione di avvicinare il fumetto all’enogastronomia locale sta alla base di un’iniziativa parallela, denominata Acquaviva Wine Comics, che vedrà coinvolte le cantine cittadine (Capecci, San Francesco e Terre Cortesi Moncaro), con possibilità di degustazione di vini e prodotti tipici e di realizzare, grazie ad un concorso, un’etichetta per la produzione di bottiglie a tiratura limitata.
Abbiamo voluto creare un’accademia – spiega il direttore artistico della manifestazione – per avvicinare questa forma d’arte a tutti gli appassionati, facendo conoscere e apprezzare a chiunque s’iscriverà, sia esso ragazzo o adulto, le tecniche di costruzione del fumetto e le sue sfaccettature; e chissà che da essa non escano dei promettenti fumettisti??.
Io credo molto nel progetto – aggiunge – e nella crescita di esso: sono certo che diverrà un appuntamento importante nel calendario delle manifestazioni nazionali?.
La serata finale della kermesse, di cui è ignoto il nome del padrino, vedrà la partecipazione di una band che suonerà le musiche dei cartoni animati più celebri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.830 volte, 1 oggi)