SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le stranezze del calcio. Il Porto d’Ascoli sembrava tagliato fuori dai discorsi play off, dopo la debacle esterna contro l’Offida. Al contrario, il successo casalingo ai danni della Monteprandonese ha riaperto le porte all’ambito quinto posto. E sabato è in programma la sfida alla capolista Grottese.
“La gara di sabato scorso è stata difficile perché eravamo reduci da un momento particolare in cui gioco e risultati sono venuti a mancare – ha chiosato il tecnico dei biancocelesti Dino Grilli – La vittoria ci ha donato nuovamente fiducia e motivazione. Due elementi importanti che avevamo chiuso nel cassetto dopo la partita persa contro il Comunanza al Ciarrocchi?.
Ora arriva la capolista: “Sarà senz’altro un incontro duro. Daremo il meglio come abbiamo sempre fatto. A Grottazzolina andremo a fare risultato pieno, mentalmente siamo più sereni?, ha proseguito il trainer.
Una vittoria riaprirebbe il capitolo play off?
“Non parlariamone, non porta bene. Sono scaramantico?, ha scherzato mister Grilli, che poi, con fare più serio, ha aggiunto: “E’ normale crederci ancora, almeno finché la matematica non ci taglierà fuori. L’unica gara che non ho digerito è stata la sconfitta di Offida anche se la gara persa con il Comunanza ci aveva infastidito psicologicamente?.
Tornano disponibili Alesiani e Filipponi. In dubbio Mestichelli, alle prese con una fastidiosa otite e Clementi, dolorante al ginocchio. Non sarà dell’incontro Marconi Sciarroni, il quale è stato fermato per un turno dal Giudice Sportivo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 261 volte, 1 oggi)