Di Pietro. «Salviamo la Samb, firmato Di Pietro e Soldini», ha fatto credere in questi giorni un organo di informazione nazionale. Salvano la Fermana, rispondo io con il mio organo di informazione locale. Perché? La Fermana Calcio ha un solo modo per non sprofondare direttamente in C2: sperare che una squadra del suo girone venga estromessa dal campionato o posizionata all’ultimo posto per inadempienze amministrative. Quello che potrebbe capitare alla Samb grazie ad Alberto Soldini. E Di Pietro che c’azzecca? Di Pietro è andato a scuola a Fermo (Iti Montani come il sottoscritto) ed ha candidato Soldini nella sua Lista marchigiana. Domani martedì 21 marzo si recherà insieme a Soldini proprio nella città del Girfalco per chiedere voti. Altro che venire a San Benedetto come lascerebbe prevedere la prenotazione per domani alle 19 dell’aula consiliare! In base ad un teorema strano ma non impossibile Fermo potrebbe essere per loro una campagna prolifica. Immaginatevi il contrario: Soldini presidente della Fermana e Samb già retrocessa. Soldini fa scomparire la Fermana e la Samb non è più… già retrocessa. Non so se gli daremmo il voto ma sicuramente lo «ringrazieremmo» idealmente per il pericolo scampato. Un ragionamento un po’ contorto? Forse ma provare a fare obiezioni non è facile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 115 volte, 1 oggi)