MARTINSICURO – Finalmente! Con questa espressione il Sindaco ha salutato i cittadini nella pagina web del nuovo portale www.comune.martinsicuro.te.it. Martinsicuro era a lungo rimasto l’unico paese della costa e uno dei pochi dell’Unione dei Comuni della Val Vibrata a non avere un sito internet ufficiale, condividendo questo triste primato con Ancarano e, fino a poco tempo fa, Colonnella.
Auspicando che questo nuovo mezzo di comunicazione dell’Amministrazione diventasse per i cittadini fonte costante d’informazione e di contatto col paese e le sue problematiche, la dottoressa Maloni ne aveva promesso il varo in occasione del meeting degli albergatori martinsicuresi tenutosi a dicembre. In effetti, per Martinsicuro, che cerca di fare sempre più del turismo il suo punto di forza economico, una vetrina sul web era da tempo divenuta un’esigenza pressante, come ben sapevano gli operatori locali del settore turistico, sempre più preoccupati del calo di presenze nei mesi estivi negli anni passati.
Il progetto e la realizzazione del sito web sono espressione di questa duplice vocazione: contiene da un lato le notizie per il cittadino che desidera conoscere in maniera puntuale le vicende amministrative del paese, dall’altro le informazioni per il turista, che vi cercherà qualche buona ragione per trascorrere le vacanze proprio qui.
Nel bollettino cartaceo consegnato a domicilio, è riportato un sintetico bilancio dell’anno passato, con gli obiettivi strategici prefissati dall’amministrazione, quelli raggiunti, quelli in fase di completamento, e quelli da mettere ancora in cantiere, con i relativi costi.
L’obiettivo finale di forme di comunicazione tra il Comune e cittadini tanto diverse tra loro è quello di raggiungere tutti gli utenti e garantire così la piena trasparenza dell’azione amministrativa. A questa trasparenza , divenuta parola d’ordine per ogni attore pubblico che sia determinato ad operare nel rispetto di determinati livelli di efficacia e di efficienza, la città di Martinsicuro non sembra più disposta a rinunciare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 657 volte, 1 oggi)