SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tra il 10 e il 15 marzo scorsi, a Imperia, presso la piscina Felice Cascione, si è tenuta la 36esima edizione dei Campionati Giovanili Indoor di Nuoto. In vasca, nei primi tre giorni, il settore femminile, mentre nei restanti tre si sono visti all’opera i maschietti.
La città ligure, che ormai da dodici anni ospita la prestigiosa competizione, ha visto la presenza di 1.972 atleti e 255 società. Al solito tanti i primati battuti: ben 45, di cui 14 femminili. Dando uno sguardo al medagliere si evince che la regione che ha portato a casa più medaglie è il Veneto (113), seguita da Lombardia (100) e Lazio (87). Le Marche, ahinoi, si è fregiata di appena 6 titoli, così divisi: 5 argenti e un bronzo.
E a proposito della nostra regione, da San Benedetto sono partiti quindici atleti: cinque della Cogese e dieci della Delphinia, ora Rari Nantes. Per la società di Massimo Sciarra sono scesi in acqua Gianmarco Daniele nei 50mt SL, Mattia Felicetti nei 50mt SL, Lorenzo Consorti nei 200mt e 400mt SL, unitamente a Maurizio Di Francesco e Gabriele Di Salvatore, che hanno partecipato alle staffette 4x100mt SL e 4x200mt SL.
Dieci invece gli atleti della Delphinia di Attilio Garbati tra gare individuali e staffette. Ben cinque le gare per Mila Bordini – 100 e 200 metri RA, 200 e 400 MI, 200 SL -, che non si è espressa al meglio poiché influenzata. In gara anche Linda Bagalini, la quale ha avuto due bei piazzamenti sia nei 100 che nei 200 metri delfino. Gianmarco Ursini invece si è classificato sesto posto nei 400 misti, disputando anche 100 e 200 m dorso, 200 stile e 200 misti. Gianmarco peraltro, insieme al fratello Lorenzo e a Elia Agostini e Simone Di Cola, ha partecipato alla staffetta 4×200 stile libero.
Segnaliamo infine le gare di Marco Massetti, Alessandro Campanelli, Benedetto Bergamaschi e Federica Matrisciano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 523 volte, 1 oggi)