Cossinea 2-Real Centobuchi 1
COSSINEA: Capriotti, Mannocchi, Tessaro, Rossetti, D’Angelo, Di Girolami, Saporiti, Iacoponi, Ciaralli, Castaldi, Tassotti. Senesi, Stracci, Butteri, Di Girolami, Leopardi, Fausti. All. De Angelis
REAL CENTOBUCHI: Vagnoni, De Angelis, Gabrielli, Di Michele, Capecci, Almonti S., Spinozzi, Cappelli, Amatucci, Mandozzi, Mozzoni. Sciamanna, Zingarelli, Capriotti, Gaetani, Aragrande C., Almonti R., Galiè. All. Di Michele
Reti: 31’ rig. e 52’ Tassotti (C), 40’ Cappelli (R).
Espulso: 16’ Rossetti.
Arbitro: De Pacifici
COSSIGNANO – Battuta d’arresto per il Real Centobuchi che viene sconfitto dalla Cossinea in virtù di una prestazione non eccellente degli uomini di mister Di Michele. Le cose sembravano mettersi bene dopo l’espulsione di Rossetti per fallo da ultimo uomo, ma sulla successiva punizione Cappelli colpiva la traversa. Il vantaggio locale arrivava alla mezz’ora con il rigore trasformato da Tassotti su un precedente fallo di Capecci.
Il Real cercava di porre riparo al passivo cercando soluzioni sulle corsie laterali senza però portare grossi pericoli dalle parti di Capriotti, ad eccezione di una conclusione di Almonti dai venti metri parata dall’estremo difensore della Cossinea. Il pareggio arrivava sul finale di primo tempo con Cappelli che raccoglieva una deviazione di testa del suo compagno Amatucci.
Nella ripresa mister Di Michele faceva entrare Gaetani e Galiè per sfruttare maggiormente la superiorità numerica. Galiè andava subito al tiro al 50’ ma Capriotti era attento. Le due sostituzioni non portavano gli effetti sperati. Al 52’ rimessa laterale di Di Girolami, palla in area e Tassotti metteva in rete indisturbato con Vagnoni che rimaneva immobile sulla linea di porta.
L’arrembaggio dei biancoblù si faceva sempre più intenso e Cappelli al 62’ impatta il pallone di testa che esce di un niente dal palo più vicino. Alla mezz’ora della ripresa Tassotti aveva l’occasione per portare a 3 le segnature ma nell’azione di contropiede inciampava con il pallone e il suo tiro finiva fuori. Gli rispondeva sull’altra sponda Galiè ma il suo diagonale veniva deviato dal portiere. Mandozzi in pieno recupero si trovava in area ma la sua conclusione andava addosso al portiere. Dopo otto minuti di recupero l’arbitro mandava tutti a casa con la soddisfazione da parte dello staff della Cossinea per aver fermato una delle migliori formazioni del girone.
In casa Real la delusione è tanta: la Monterubbianese si è avvicinata grazie al successo sulla Mariner per 4 a 1 e si è interrotta una serie positiva di otto incontri fatta di quattro vittorie e altrettanti pareggi.
Sarà necessario un pronto riscatto già da sabato prossimo nel derby con lo Sporting Club perché un altro passo falso potrebbe essere potrebbe pregiudicare l’accesso ai play off.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 326 volte, 1 oggi)