Irace: sono uscito dal campo affaticato, non gioco dal primo minuto da un anno e mezzo. A Lumezzane ho giocato 75 minuti, oggi 70. La Salernitana è riuscita a vincere con una sola azione. Un tiro, un gol. Sono e siamo tutti amareggiati per come è andata. Noi abbiamo coperto bene il campo, creato alcune occasioni da gol, ma ciò non è stato sufficiente a pareggiare almeno l’incontro. Un pari sarebbe il risultato più giusto. Ci rifaremo a Cittadella, mancano ancora 8 partite alla fine e ce la possiamo fare.
Vecchiola: (ex calciatore Samb): si nota che la squadra non gioca tranquilla, che manca una guida a bordo campo. I ragazzi hanno dato il massimo in campo, cosa possiamo pretendere. Credo e mi auguro che non ci siano problemi di salvezza per questa squadra. Vedendo le altre squadre non mi sembra che siano superiori ai rossoblu. Purtroppo se la situazione non cambierà, a lungo andare l’assenza di una società si farà sentire.
Concetti: siamo giunti al colmo. Oggi alle 13 aspettavamo in albergo il pullman che ci doveva portare allo stadio. Non è mai arrivato, abbiamo preso le nostre macchine a siamo arrivati allo stadio. Dovremmo fare così anche domenica prossima? Andremo a Cittadella con le nostre auto? La Salernitana ha realizzato un bel gol, ma ha fatto solo quello. Il pareggio sarebbe stato più giusto per quello che si è visto in campo. Siamo stati sfortunati, ci rifaremo a Cittadella.
Zini: il risultato più giusto sarebbe stato il pari. Le squadre si sono equivalse sul piano del gioco e delle occasioni. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, è mancato il gol, poi nella ripresa gli ospiti hanno trovato un bel gol. Non ci aspettavamo il cross, è arrivata questa palla al centro, Di Vicino è saltato tra me e Zanetti trovando il tempo giusto ed ha realizzato. Il morale è basso, ma siamo sempre a tre punti dalla salvezza e nelle trasferte giochiamo sempre meglio, ci ripeteremo anche adesso.Speriamo che martedì ci saranno novità per quanto riguarda la società.Noi cercheremo di dare sempre il massimo, anche oggi l’impegno c’è stato, il pubblico ci ha applaudito e questo ci fa molto piacere. Spero tanto in una svolta societaria che ci possa far uscire da questa situazione.
Docente: quello di oggi non era il campo adatto alle mie caratteristiche, tentavi il dribbling e non ti ritrovavi più la palla, sono situazioni che mi rendono nervoso e non mi fanno dare il massimo. Sul risultato devo dire che noi usciamo penalizzati, sono state create delle palle gol nel primo e secondo tempo, purtroppo la Salernitana ha sfruttato meglio l’unica palla gol che ha avuto. Cercheremo di recuperare i punti persi oggi nelle due trasferte. Le nostre caratteristiche ci avvantaggiano fuori casa, speriamo di ripeterci a Cittadella.
Zanetti: sono molto deluso perché abbiamo disputato una buona partita, abbiamo concesso poco ad eccezione di un tiro alla fine del primo tempo, e su una nostra distrazione abbiamo subìto il gol. Un attimo che abbiamo mollato ed è arrivato il gol degli ospiti. Sicuramente con un allenatore che ci organizza meglio sarebbe tutta un’altra cosa, però diciamo che fino ad oggi non abbiamo fatto male. Adesso la situazione si è fatta molto pesante, c’è bisogno di chiarezza, c’è troppa confusione. Pensiamo al Cittadella, noi daremo il massimo come sempre nella speranza che si sblocchi. Oggi molti miei compagni hanno pianto alla fine della gara, perché ci tenevano a vincere per la città e per i tifosi.
Di Vicino: il risultato mi sembra giusto, anche se abbiamo sofferto la Samb e soprattutto il terreno di gioco. Con questa vittoria ci allontaniamo dalla zona calda, però non dobbiamo mollare, mancano ancora tante partite e tutto può succedere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 604 volte, 1 oggi)