SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tanti volti noti al Riviera delle Palme per Samb-Salernitana: l’ex rossoblu Francesco Chimenti, il giornalista Mediaset Remo Croci, l’ex Cagliari Roberto Beni, l’ex Samb e Ancona Sebastiano Vecchiola, l’ex diesse rossoblu Gianni Rosati e altri ancora. Fra questi pure il responsabile dell’area tecnica Marco Bignone, a San Benedetto per «rivedere alcuni giocatori della Salernitana che avevo visto in alte circostanze. Paterna? Sono venuto di mia spontanea volontà».
In biancazzurro in ogni caso lo scorso gennaio sono finiti ben cinque giocatori della Samb guidata da Umberto Mastellarini. Marco Martini invece è stato girato al Frosinone. «I giocatori cui fa riferimento sono stati girati al Pescara più perché c’era la necessità da parte della dirigenza entrante di sfoltire la rosa per poi acquistare nuovi giocatori. Stanno trovando poco spazio? La rosa biancazzurra è molto numerosa, sono giovani promettenti, ma vanno gestiti al meglio. Quanto a Martini era l’unico che voleva venir via da San Benedetto e soprattutto provare a farsi vedere in B. Crediamo molto in lui, ma abbiamo preferito farlo giocare».
Infine un giudizio sulla gara. «Bisogna davvero fare i complimenti alla Samb, che forse proprio perché non ha nulla da perdere, sta giocando in maniera molto attenta e grintosa. Non mi piace invece la Salernitana, troppo lenta».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 609 volte, 1 oggi)