SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martinelli? No grazie. Dopo il perenterio rifiuto opposto da Alleanza Nazionale, anche la Lega Nord, per bocca del coordinatore comunale Stefano Gaetani, boccia la candidatura dell’ex sindaco. “A nome del mio partito – sostiene Gaetani – affermo ancora una volta che il nome dell’ex sindaco Martinelli è politicamente improponibile e che quindi non daremo mai un eventuale appoggio nè alla sua candidatura nè ai partiti che lo sosterranno”.
Il coordinatore della Lega Nord lancia un appello alle forze alleate della Cdl: “E’ ora di parlare di un programma che vedrà la Lega Nord mettere al centro dell’attenzione problemi come la famiglia intesa esclusivamente come unione di uomo e donna, la preservazione delle nostre radici Cristiane e la sicurezza. Sarebbe opportuno che qualcuno faccia in modo di pensare con il cuore invece di stare dietro ad alchimie politiche”.
L’esponente leghista fissa un termine perentorio per la scelta del candidato sindaco e la definizione del programma: “Sono completamente d’accordo sull’intervento fatto, magari con ritardo, dagli esponenti di AN e ribadisco il termine del 31 marzo entro il quale la CDL dovrà fare sintesi sul nome del candidato sindaco e del programma da sottoporre agli elettori. Con la mia candidatura al Senato il partito ha voluto premiare chi, come tutti i nostri esponenti, si contraddistingue per la chiarezza negli intenti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 319 volte, 1 oggi)