SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un posto nella griglia play off? Difficile. Ma non impossibile. Merita fiducia la Joints Basket Club di Andrea Reggiani, che sembra avere sette vite come i gatti. Martoriata dagli infortuni, provata da una condizione fisica generale che, in virtù delle assenze e di una stagione comunque logorante, ha finito per calare, la Joints non ha mollato la presa, mantenendo una classifica che al momento appare preziosissima. Fuori Bellè e Falà, indisponibile anche Ciardelli, coach Reggiani sta facendo di necessità virtù, inventandosi, di partita in partita soluzioni tattiche nuove.
Sabato scorso è arrivata una vittoria fondamentale contro l’Ascoli Basket, frutto di una rimonta sudata e voluta fortissimamente, che dà la misura dello spessore caratteriale del quintetto a disposizione dell’allenatore rossoblu. Viene da chiedersi: quanto durerà? Va messo in preventivo un crollo fisico e psicologico? Potrebbe anche darsi, per intanto godiamoci il quarto posto in classifica, pur tenendo presente che domani Castracani e soci vanno a rendere visita ad un’Ecochim Porto San Giorgio assetata di punti, visto che è reduce da quattro sconfitte consecutive. Uno scoglio durissimo. Un altro esame. Un’altra sorpresa?
Nel dettaglio il quadro completo della nona giornata del girone di ritorno. Di seguito la classifica del girone Marche di serie C2.
Banca Generali Castelraimondo-Rio Inerti San Severino
Pol.Ricci Chiaravalle-Nuova Simonelli Tolentino
Targotecnica Fabriano-Basket Cagli
Apra Jesi-Pierre Pesado
GS Supermercati P.Recanati-IME P.P.Potenza
Cus Urbino-Cestistica Ascoli Piceno
Ascoli Basket-Ulissi Costruzioni Macerata
Ecochim P.S.Giorgio-B.C.San Benedetto

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 386 volte, 1 oggi)