CUPRA MARITTIMA – Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato i capitoli di bilancio per l’anno 2006. Nonostante i tagli previsti dalla legge finanziaria per i trasferimenti agli enti locali, non sono stati previsti aumenti sulle imposte comunali che gravano sui cittadini cuprensi. Le tariffe che resteranno bloccate per il 2006 sono le seguenti: quella sui rifiuti solidi urbani (che però ha avuto un forte aumento lo scorso anno), il canone di occupazione di spazi e aree pubbliche, l’imposta comunale sugli immobili, quella sulla pubblicità, i diritti delle pubbliche affissioni, le tariffe dei servizi locali–trasporto scolastico, l’addizionale comunale Irpef, le imposte dei servizi a domanda individuale quali la mensa scolastica, il soggiorno estivo per gli anziani, le colonie estive, le lampade votive.
«A causa della riduzione imposta dal governo, che peraltro è del 6,5% e non dell’8% perché Cupra rispetta il patto di stabilità», spiega il sindaco Giuseppe Torquati «abbiamo, purtroppo, dovuto fare dei sensibili tagli al bilancio. Si è trattato di una scelta fatta per evitare di dover inasprire la pressione fiscale sui cittadini. In conseguenza dei suddetti tagli e della scelta annunciata, tutti i cittadini devono essere disponibili a condividere una parte di sacrifici e tra questi anche le associazioni sportive, culturali e la scuola. Per quanto concerne, invece, le opere pubbliche, sono confermate quelle di cui si è fatto cenno nell’ultimo periodo».
Tra le spese previste nel bilancio 2006 su cui la Giunta ha deliberato c’è anche l’elenco delle opere pubbliche previste: adeguamento della casa di riposo (secondo stralcio), ampliamento del palazzo municipale, centro commerciale naturale; sono inoltre previste le seguenti opere di completamento di urbanizzazione: lottizzazione Adriatica Nord, completamento della pista ciclabile Grottammare–Cupra Marittima, parco archeologico, realizzazione del nuovo polo scolastico, sistemazione delle aree destinate a parcheggio nella SS16 sud, sistemazione del lungomare e della pista ciclabile lungo il centro abitato, opere di urbanizzazione presso il poggio Sant’Andrea, Villa Vinci e presso la zona ‘BS3 malacologia’.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 584 volte, 1 oggi)