Gentile Direttore,
ho pensato molto prima di scriverle, ma l’amore per Acquaviva Picena di cui mi onoro di essere stato in passato un Amministratore e poi per anni Presidente della Proloco, mi hanno spinto a denunciare e rendere pubbliche le considerazioni che ahime!, stanno portando Acquaviva Picena verso una deriva culturale e turistica, accentuate da manie di isolamento all’interno del comprensorio, che mai avrei voluto constatare.
Arriviamo ai fatti che in questo preciso momento mi interessano di più e sono le avvilenti questioni che riguardano la Proloco e in particolare il totale fallimento del nuovo Consiglio Direttivo imposto con il fattivo aiuto dall’attuale Maggioranza che governa la cittadina.
Infatti dovrei ricordare che la gestione della Proloco è stata stravolta dall’intervento avallato e suggerito dall’Amministrazione Comunale che in barba ad ogni principio di democrazia ha imposto il nuovo Statuto e tutte le forzature che esso contempla. In spregio di tutte le regole democratiche nel luglio scorso è nato il nuovo Consiglio che da subito ha mostrato tutto il suo valore, cioè zero!
Nessuna iniziativa, nessuna Assemblea per far conoscere il proprio programma, nessuna presa di posizione su eventi riguardanti Acquaviva Picena, niente di niente. Era la metà dell’anno, con ancora un semestre da affrontare e programmare, niente è stato realizzato. Il Presidente Sig. Andrianò non solo non è stato in grado di reperire le famose e tanto pubblicizzate risorse economiche che aveva sbandierato al punto da farci ritenere Noi del vecchio Consiglio un gruppo di inetti, ma in sfregio agli impegni sottoscritti dal vecchio Consiglio ed approvati in Assemblea niente ha provveduto a pagare. Il Presidente però si è prestato ad operazioni che dovrà spiegare all’Assemblea dei Soci e che qui vorrei puntualizzare:
– Perché il Presidente non si è adoperato ad incassare il contributo Comunale promesso e perché niente è riuscito ad ottenere da Enti quali la Provincia, la Regione, la Fondazione della CARISAP o dagli altri privati che tanto aveva pubblicizzato?
– Perché si è prestato a pagare le luminarie natalizie? E se ciò fosse vero, chi ha autorizzato l’iniziativa dato che nel programma per l’anno 2005 essa non era prevista? E se ciò è avvenuto chi ha dato i soldi e chi ha autorizzato il tutto?
– Come è stato possibile ottenere il patrocinio del Carnevale presso il Palazzetto dello Sport dall’Amministrazione Comunale in mancanza di alcune autorizzazioni che la legge di P.S. prescrive?
– Pur essendo il Carnevale dei Bambini una delle manifestazioni storiche della Proloco, vorrei sapere chi ha autorizzato il suo svolgimento in mancanza di ogni programma e progetto per l’anno 2006, approvato dall’Assemblea dei Soci?
– Perché per la campagna tesseramento del 2006, arrivati al mese di marzo niente è stato fatto o comunicato circa l’importo e la scadenza dello stesso?
Sono forse questi i motivi che hanno portato alle dimissioni del Presidente della Proloco?
Mi piacerebbe che il Sig. Andrianò motivasse in una Assemblea la sua rinuncia alla Presidenza, chiedendo forse scusa del totale fallimento dell’avventura spregiudicata che avallando tutte le forzature che venivano dal Palazzo hanno portato allo sfascio attuale.
Al nuovo Presidente (che dovrebbe essere il Sig. Bollettini), il gravoso compito di ricostruire il giusto rapporto con la città, con i Soci e soprattutto con l’Istituzione Comunale che niente ha a che spartire nella gestione della Proloco e che invece dovrebbe gioire dei successi e della promozione turistica che la Proloco potrebbe assicurare alla città.
Per quanto mi riguarda rimango a disposizione della Proloco come Socio, volenteroso e voglioso di contribuire alle fortune della Proloco, risoluto però a ricevere in Assemblea dei Soci tutte le risposte ai quesiti posti.
Grazie dell’attenzione e dello spazio che per una volta vorrete concedere anche a chi in questo momento non è allineato con le posizioni continuamente pubblicizzate su Acquaviva Picena, dando dimostrazione, d’altronde mai messa in discussione, che se portate ogni notizia viene pubblicata.

*ex presidente ed amministratore della Proloco di Acquaviva Picena

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 503 volte, 1 oggi)